/ Attualità

Attualità | 27 febbraio 2019, 14:32

Più punti d'acqua e raccolta differenziata, il Comune di Torino dichiara guerra alla plastica

La Città, come annuncia il sindaco Chiara Appendino su Facebook, ha infatti aderito alla campagna "Plastic Free Challenge"

Più punti d'acqua e raccolta differenziata, il Comune di Torino dichiara guerra alla plastica

Via la plastica dal Comune di Torino. La Città, come annuncia il sindaco Chiara Appendino su Facebook, ha infatti aderito alla campagna "Plastic Free Challenge".

L'obiettivo, spiega la prima cittadina, è "ridurre al minimo indispensabile la plastica negli edifici comunali". Tra le principali azioni per raggiungere il risultato "l’adeguamento dei contratti di fornitura delle macchine automatiche erogatrici - per eliminare la distribuzione di bottigliette d’acqua naturale - , l’aumento dei punti d’acqua refrigerata con l’uso di bicchieri riutilizzabili, come già avviene a titolo sperimentale negli uffici dell’Anagrafe di via della Consolata; favorire la raccolta differenziata della plastica nelle sedi comunali di imballaggi di plastica monouso, in particolare di quelli collegati al consumo di cibi e bevande".

Pratiche, precisa Appendino, che verranno estese progressivamente alle sedi comunali assegnate in concessione, come impianti sportivi o spazi affidati ad associazioni. "La plastica - aggiunge la sindaca - sparirà anche da catering organizzati dalla Città in occasione di eventi e incontri".

Verrà poi avviata tra i dipendenti una campagna di sensibilizzazione e la gestione "ecosostenibile si applicherà poi agli eventi che si terranno in città".

Cinzia Gatti

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium