/ Chivasso

Chivasso | 27 febbraio 2019, 07:58

A Chivasso,quando l’arte, la salute e la medicina si incontrano

Premiazione del concorso di disegno “I bambini e i ragazzi dottori per un giorno”. Una collaborazione fra Samco e Prisma

A Chivasso,quando l’arte, la salute e la medicina si incontrano

Domenica 24 febbraio, presso la Chiesa degli Angeli, si è giunti al momento “clou” del concorso di disegno “I bambini e i ragazzi dottori per un giorno”, quello della premiazione.

L’ associazione “Samco” (Sostegno Assistenza Malato Cronico Oncologico) festeggia i suoi trent’ anni e ha deciso di organizzare una serie di eventi per celebrarli. Il dottor Ciuffreda, presidente “Samco”, ha ribadito che si è volutamente scelto di cominciare coi più piccoli, coi bambini e coi ragazzi, che rappresentano il nostro futuro. Da qui l’idea di unire l’ arte e lo star bene, facendo raccontare ai giovanissimi, attraverso i loro disegni, la loro idea di prevenzione, di salute e dello stare vicino a chi sta male e soffre. Così è nata la collaborazione con l’ associazione “Prisma Laboratorio Artistico”. I piccoli artisti hanno realizzato le loro opere grazie all’aiuto dei loro insegnanti: Elena Romina Ravetto, Matilde Buccheri, Chiara Piccolo, Nicole Randone, Gaia Labartino, Asia Spiriticchio, Luca Carta, Norvin Makaya, Costin Bortun, Doris Lela, Sofia Infantino, Gaia Frola, Chiara Matera, Marco Chianale, Alessandra Sgura e Stella Sottile.

Numeroso pubblico accorso per l’ occasione, grande partecipazione di soci e volontari della “Samco”, tanti membri di “Prisma” e le famiglie dei giovani artisti, l’ amministrazione comunale rappresentata dagli assessori Chiara Casalino e Claudio Moretti, dal presidente del consiglio comunale Gianni Pipino, dai consiglieri comunali Claudia Buo e Giovanni Scinica, presente anche il parroco Don Davide Smiderle (stavolta anche in veste di giurato).

Dato che i protagonisti sono i bambini e i ragazzi, i nostri “dottori per un giorno”, ecco tutti i loro nomi: Angelica Visone, Leonardo Mondino, Luca Bramard, Alessandro Aprà, Cesare Mussinatto, Liliana Lusso, Sofia Frangella, Chiara Torasso, Matilda Tanini, Leonardo Randazzo, Ilaria Larivera, Alessia Baudino, Eleonora Abbruzzese, Elena Fassio, Emanuele Budau, Davide Petrila, Sara Isca, Carmine Visone, Sofia Pastorello, Lucia Torasso, Sebastian Stanciu, Carlo Colicino, Lisa Martino, Gabriele Jannaci, Tommaso Baroni, Valentina Viano, Giorgia Di Giacomo, Erika Iodice, Simone Orefice, Sophie Pastore, Carla Mateescu, Luigi Covelli, Giulia Bo, Anita Albano, Sofia Perotto, Giada D’Ambrosio, Francesca Nocita, Michael Chiriotti, Paolo Fiore, Ilaria Spada, Sofia Torasso, Isabela Voican, Bianca Gagliardino, Riccardo Bellavia, Martina Scapola, Ludovico Mortarotti, Corinna Careggio, Francesco Zito, Graziano Jannaci, Daniele Baldacchino, Lucrezia Devietti, Francesca Jannaci, Alice Cricca, Helena Nocita, Fabio D’Aversa, Davide Colicino, Andrea Bianco, Matteo Conconi, Francesca Minardi, Eugenio Puzzo e Linda Bertolina.

La giuria composta dal presidente Francesco Capello, noto pittore, dalle insegnanti Lucia Gervasio e Carmen Guala, da Don Davide Smiderle e dal dottor Cristiano Piccinelli ha avuto l’arduo compito di selezionare i 12 disegni vincitori che diventeranno le immagini del calendario 2020 della “Samco”, che avrà come copertina la foto di gruppo di tutti coloro che hanno partecipato e che hanno reso possibile l’evento. “E’ stata dura scegliere 12 opere, sono stati tutti bravi. Non abbiamo guardato solo la bellezza del disegno e come è stato eseguito, ma abbiamo considerato anche l’attinenza ai temi oggetto del concorso e l’età dei partecipanti. Sono tutti e 12 a pari merito, non c’ è una classifica. Sono stati tutti davvero in gamba, anche chi non è stato selezionato, motivo per il quale si è comunque deciso di premiarli uno per uno già solo per aver partecipato” queste le parole di Capello per spiegare un po’ i criteri di scelta. Ma come in tutte le “gare” dei nomi devono venire fuori e stavolta è toccato a loro… ecco i vincitori del concorso: Eleonora Abbruzzese, Tommaso Baroni, Alice Cricca, Riccardo Bellavia, Corinna Careggio, Luca Bramard, Luigi Covelli, Ilaria Larivera, Francesca Jannaci, Leonardo Randazzo, Lucia Torasso e Sofia Pastorello.

Splendida iniziativa, che unisce grandi e piccoli, che trasmette messaggi importanti, che fa collaborare insieme chi si occupa di ambiti diversi ma con la voglia comune di fare qualcosa di bello. Un progetto che ha richiesto mesi di lavoro e l’impegno di tante persone, ma i risultati sono stati stupendi e parlano da soli. Le responsabili di “Prisma” Stella Sottile e Alessandra Sgura ci tengono a ringraziare tantissimo la “Samco” e tutti i suoi volontari. “Questa associazione fa indubbiamente molto per aiutare chi soffre, il suo lavoro è encomiabile - spiegano. Abbiamo potuto constatare in prima persona che è composta da persone fantastiche, che credono in ciò che fanno e ci mettono il cuore, efficientissime e sempre gentili e disponibili. Li ringraziamo tutti a partire dal presidente Ciuffreda. Un ringraziamento enorme va alla signora Ginetta Dondero, fondamentale in questa associazione e fondamentale nella realizzazione di questo progetto. Ci spiace che, a causa dell’ infortunio, non abbia potuto presenziare e le auguriamo di rimettersi al meglio e prima possibile. Ci teniamo a ringraziare le volontarie Chiara Martini e Bruna Cravero, instancabili, sempre presenti e sorridenti, con cui siamo state a stretto contatto, ma grazie a tutti i volontari, nessuno escluso. E non ultimo, grazie ad Annarita Scalvenzo per averci messe in contatto con la ‘Samco’, dando inizio al tutto” concludono al riguardo Alessandra e Stella. E aggiungono: ”Grazie ai giurati che si sono resi disponibili per il concorso; grazie a tutti i nostri allievi, alle loro famiglie e a tutti i nostri insegnanti che fanno parte della nostra ‘famiglia artistica’ e in generale grazie a chiunque, in un modo o nell’altro, ha contribuito alla realizzazione di questo progetto. Grazie davvero”.

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium