/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | 06 marzo 2019, 16:56

Donne e turismo, l'equazione sta trovando la sua soluzione, anche a Torino

Incontro tra 10 studentesse dell'ITS turismo e attività culturali e l'Hilton Double Tree del Lingotto, dove il 56% dello staff è al femminile. Calabrese: "C'è un grande valore delle donne nel settore dell'accoglienza e dell'ospitalità"

Donne e turismo, l'equazione sta trovando la sua soluzione, anche a Torino

Due anni, 1800 ore. Di cui buona parte (560-600 ore) trascorse in stage in azienda e col 50% dei docenti provenienti dal mondo del lavoro. Tutto questo, dal 2016, sono gli ITS, i nuovi percorsi formativi che cercano di costruire un ponte tra scuola e occupazione, ponendosi come alternativa all'Università dopo il diploma. E che riescono a "piazzare" l'82% dei loro studenti.

Una realtà emergente, che però fatica a farsi sentire e notare, nonostante da tempo stia urlando la sua efficacia nell'aprire un ingresso tra giovani e lavoro. E nella giornata di oggi, in particolare, è stata la Fondazione ITS per turismo e attività culturali a ritagliarsi uno spazio alla ribalta dei riflettori. Dieci delle studentesse che stanno seguendo i corsi, infatti, hanno preso parte a un'intera giornata di formazione presso il Double Tree del Lingotto, dove le donne sono il 56% dello staff. "Le ragazze affiancano i responsabili delle varie aree operative nello svolgimento delle diverse funzioni - spiega Simona Calabrese, general manager dell'hotel - approfondendo gli aspetti del management, delle risorse umane, del ricevimento, della ristorazione e dell'organizzazione eventi".

E la presenza di così tante donne nella struttura del Lingotto non è un caso isolato. Il report ufficiale di Federalberghi e Fipe parlava a febbraio di un 54% degli occupati del settore turismo appartenenti al mondo femminile. "C'è una consapevolezza da promuovere sul valore dell'accoglienza, dell'ospitalità e dell'imprenditoria turistica".



Donne e turismo, dunque, è una formula che funziona. E che porta il mondo femminile ai vertici del settore. E la giornata di oggi non cade in una data qualunque: proprio oggi, infatti, da Berlino saranno diffusi i dati del Report mondiale sulle donne nel turismo da parte di UNWTO, organismo delle Nazioni Unite per la parità di genere e dell'emancipazione femminile.

"Bisogna vincere il gap culturale che ancora esiste, soprattutto tra le famiglie, nello scegliere questi percorsi formativo post diploma per i ragazzi - spiega Norina Sarracco, coordinatrice della Fondazione ITS turismo - e lo confermano anche i numeri dell'inserimento in posti di lavoro coerenti con quella che è stata la formazione. Molti addirittura cominciano e continuano a lavorare nel posto dove hanno fatto lo stage".

"I corsi, una volta superata la selezione di accesso, sono completamente gratuiti per gli studenti, quindi non devono sostenere nessun tipo di costo".

Massimiliano Sciullo

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium