/ Attualità

Attualità | 06 marzo 2019, 08:48

Reddito di cittadinanza: oggi il primo "assalto" alle Poste e ai Caf anche a Torino

Di prima mattina iniziano le richieste da parte degli aventi diritto, ma già nei giorni scorsi era scattata la corsa alle dichiarazioni Isee. Alcuni uffici postali prolungano l'orario

Reddito di cittadinanza: oggi il primo "assalto" alle Poste e ai Caf anche a Torino

Ci sono già le persone in attesa. Uno scenario decisamente diffuso, non solo a Torino, in quello che è di fatto il primo giorno del Reddito di Cittadinanza. Ad aspettare il proprio turno, i cittadini si sono sistemati fuori dai Caf e dagli uffici postali: i due luoghi "protagonisti" dell'iter burocratico necessario per accedere al sostegno economico attivato dal governo Conte.

Il meccanismo è piuttosto complesso, anche se lineare. Le persone che ritengono di aver diritto al Reddito devono prima procurarsi l'Isee, il documento che ne attesta la situazione economica famigliare. Quindi, con quel documento (che si può ottenere per esempio proprio da un Caf, dove l'assalto è cominciato già da inizio anno), ci si deve recare a uno dei due luoghi in cui è possibile avanzare la richiesta: ancora i Caf, appunto, o le Poste.

Una volta avanzata la richiesta, il passo successivo - nel caso venga accolta - sarà l'emissione della tessera (una specie di bancomat) su cui sarà caricato periodicamente il Reddito di cittadinanza. In questo caso, il cittadino interessato sarà convocato dall'Ufficio postale di competenza per il ritiro del documento magnetico.

Come era immaginabile, in attesa che il meccanismo entri a regime, quella di oggi si annuncia senza dubbio come una delle più complesse, anche perché sono molte le persone che sono in possesso di informazioni frammentarie o errate. Per fare fronte a questo afflusso di utenti, proprio Poste Italiane ha deciso - per Torino - di prolungare l'orario di alcuni uffici postali che, invece di chiudere dopo le 13, rimarranno aperti fino alle 19.05. Si tratta degli uffici di corso Giulio Cesare 7, corso Palermo 55, via Giordano Bruno 202/A, via Carrera 47 e via Ternengo 0/E.

Inoltre, è stato anche proposto un ordine alfabetico secondo il quale presentarsi (da qui a mercoledì), ma saranno accolte anche le richieste di chi sceglie un altro giorno per andare allo sportello.

Andrea Parisotto

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium