/ Cronaca

Cronaca | 14 marzo 2019, 10:31

Torino, fiocco rosa fra gli ex occupanti del Moi

Martedì è nata una bimba di nazionalità somala da una donna che il giorno precedente aveva lasciato la palazzina blu

Torino, fiocco rosa fra gli ex occupanti del Moi

Fiocco rosa fra gli ex occupanti del Moi. Martedì è infatti nata una bimba di nazionalità somala da una donna che il giorno precedente aveva lasciato la palazzina blu - sgomberata dalle prime luci dell'alba - e aveva trovato una collocazione all'interno di uno degli alloggi messi a disposizione nell'ambito dei percorsi di ricollocazione.

A comunicarlo è l'assessore ai servizi sociali Sonia Schellino, a margine di un intervento nel programma Centocittà a Radio Rai, sulla liberazione delle ex palazzine olimpiche. "Il governo - ha precisato Schellino - non ha imposto nulla, ma è stato creato un percorso condiviso anche grazie al loro stanziamento di contributi".

"Anche per questo - ha aggiunto - si potuto procedere più celermente: la garanzia di liberare l'ex Moi entro la fine del nostro mandato era legata anche ai fondi". Schellino ha poi ribadito a Radio Rai  che si tratta di una "liberazione progressiva, concordata con le persone, che all'inizio erano molto diffidenti: questa volta hanno capito che li stiamo aiutando ad uscire da una situazione abusiva e scomoda, ma che non vengono messi in strada". "Alcune persone che abitano nelle altre palazzine hanno provato a 'imbucarsi' in questa liberazione: avessimo avuto più posto, avremo potuto accoglierne altre", ha concluso.

Cinzia Gatti

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium