/ Cronaca

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | 21 marzo 2019, 20:22

Figlio del patron di Blutec condannato per aver fatto sesso con minorenne

Per Mario Ginatta gli otto mesi con rito abbreviato, per il coinvolgimento nell'inchiesta "Tacco 12", commutati in libertà vigilata

Figlio del patron di Blutec condannato per aver fatto sesso con minorenne

Nell'ambito dell'inchiesta "Tacco 12", su un giro di ragazze immagine di alcuni club privati avviate alla prostituzione, è rimasto coinvolto anche Mario Ginatta, figlio del patron della Blutec, colosso dell'automotive in amministrazione giudiziaria dopo l'arresto dei vertici societari.

Il giovane è stato condannato con rito abbreviato a 8 mesi di carcere, commutati in libertà vigilata. Era accusato di aver pagato per fare sesso con una minorenne.

Con Ginatta, difeso dall'avvocato Luigi Chiappero, sono stati condannati anche Vincenzo Liello e il fidanzato di una delle giovani che si è costituita parte civile, Michal Palumbo.

redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium