/ Cronaca

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | 21 marzo 2019, 22:05

Torino, tensioni tra ciclisti e polizia alla critical mass: 15 persone in Questura

Il M5S critica l'episodio, dicendo che è necessaria una "profonda riflessione sulla gestione dell'ordine pubblico attualmente presente nella città di Torino"

Torino, tensioni tra ciclisti e polizia alla critical mass: 15 persone in Questura

Disordini in corso Vittorio Emanuele a Torino, dove stasera un gruppo di ciclisti della critical mass è entrato in contatto con la polizia. L’episodio è stato denunciato da un biker, che sulla propria pagina facebook ha pubblicato un video che riprende le tensioni con le forze dell’ordine.

Secondo quanto riferito dalla Questura, i ciclisti avrebbero bloccato il traffico in corso Vittorio Emanuele, all'altezza della rotonda del monumento di Umberto I. Quando i poliziotti hanno cercato di identificarli, avrebbero opposto resistenza. 

Gli agenti hanno fermato quindici persone, che sono state accompagnate in Questura: la loro posizione è al vaglio delle Autorità. Altre quattro denunciate.

Un fatto definito “sconcertante” dal gruppo consiliare del M5S di Torino, che per bocca della capogruppo Valentina Sganga commenta:”Proviamo estrema preoccupazione per tutti quei cittadini che, intenti a pedalare in gruppo per incentivare l'uso della bicicletta e rendere la mobilità urbana più sostenibile, si sono trovati in un'escalation di tensione e violenza. “

I pentastellati ribadiscono “che la legalità deve essere rispettata da tutti, ma la repressione ingiustificata che abbiamo visto questa sera non può che rendere doverosa una profonda riflessione sulla gestione dell'ordine pubblico attualmente presente nella città di Torino.”

Il gruppo consiliare del Movimento 5 stelle Torino annuncia quindi che “farà il necessario per far luce su quanto accaduto.”

Cinzia Gatti e Marco Panzarella

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium