/ Eventi

Eventi | 07 aprile 2019, 15:58

Torino non dimentica il genocidio del Ruanda: documentario e mostra fotografica per tenere viva la memoria

Al Centro Servizi Vol.To la mostra fotografica raccolta l’attività di Compassion Italia. Presso il Sermig la proiezione del docu-film “Imperdonabile”

Torino non dimentica il genocidio del Ruanda: documentario e mostra fotografica per tenere viva la memoria

Torino non dimentica il genocidio del Ruanda. E’ stato presentato presso il Centro Servizi Vol.To “Imperdonabile”, il documentario pluripremiato di Giosué Petrone. L’occasione è il ricordo del genocidio, avvenuto esattamente 25 anni fa, nell’aprile del 1994.

“Imperdonabile” racconta la storia di due dei protagonisti del genocidio in Ruanda, il più grande degli anni ’90 e della storia africana: Alice, donna che ha perso la figlia a colpi di macete e Emmanuel, l’uomo che dopo aver tolto la vita alla piccola torna dalla madre per chiedere perdono. Il film documentario, girato in Ruanda, svela il lato più oscuro di una della pagine più buie della storia dell’umanità, in un percorso interiore nell’animo della vittima e del carnefice.

“Come si gestiscono i sensi di colpa? Dove si trova il coraggio di affrontare la propria vittima? E ancora perché Alice dovrebbe perdonare un uomo che le ha causato così tanto male?” Sono queste le domande che hanno spinto Giosué Petrone, regista del film, a produrre questo documentario.

Il film è stato proiettato ieri sera presso il Sermig. Dal 2 al 12 aprile invece, presso la sede di Vol.To in via Giolitti 21, è visitabile una mostra fotografica sui progetti umanitari di Compassion in Ruanda. Compassion è un’organizzazione internazionale che protegge oltre due milioni di bambini vulnerabili in 25 paesi del mondo: la sede italiana è a Torino.

Andrea Parisotto

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium