/ Eventi

Che tempo fa

Cerca nel web

Eventi | 15 aprile 2019, 11:49

“Muri urlanti”, le immagini di 28 fotografi celebrano la Liberazione con il linguaggio delle arti visive

Appuntamento dal 17 al 30 aprile con la mostra fotografica nella Sala Mostre della Regione Piemonte, in piazza Castello a Torino

“Muri urlanti”, le immagini di 28 fotografi celebrano la Liberazione con il linguaggio delle arti visive

Nella storia, i muri sono stati strumenti di difesa dall’invasore e di separazione tra uomini dimoranti nello stesso territorio. Le barriere non sono soltanto materiali, costruite con pietre o mattoni, come dimostrano le immagini della mostra "Materiali Resistenti: Muri Urlanti. La fotografia tra memoria e testimonianza", che domani, martedì 16 aprile, alle ore 17,30, verrà inaugurata nella Sala Mostre del Palazzo della Regione Piemonte, in piazza Castello 165.

Organizzata dalle associazioni "Arte Totale" e "Il Terzo Occhio photography", da un'idea di Stefano Greco, la mostra descrive anche una variegata serie di muri fisici e metaforici, che come dei diaframmi dividono popoli e nazioni. Muri che a volte esistono anche nella psiche: non si vedono, ma forse incidono di più, perché fanno parte della coscienza degli uomini e sono più difficili da scavalcare od aggirare.

La mostra, con il patrocinio della Regione Piemonte, della Città di Torino e della Sezione Anpi di San Mauro e Castiglione Torinese, comprende le opere di 28 fotografi, che hanno partecipato ad un percorso di ricerca costruendo un variegato panorama interpretativo sui "Muri Urlanti", tema del settimo appuntamento della Biennale di fotografia "Materiali Resistenti", che dal 2005 ha l'intento di celebrare la lotta per Liberazione attraverso il linguaggio delle arti visive.

Questi i fotografi protagonisti della mostra: Rocco Agostino, Mauro Alessandria, Angelo Baffa Giusa, Antonio Baiano, Candido Baldacchino, Valerio Bianco, Giorgio Boschetti, Maria Carla Bresciano, Renata Busettini, Franco Bussolino, Giovanni Cappello, Roberto Cavallo, Marco Corongi, Claudio Cravero, Pierfranco Fornasieri, Salvatore Giò Galliano, Massimo Gea, Stefano Greco, Mauro Guglielminotti, Emilio Ingenito, Paola Parodi, Federico Ranghino, Paolo Emilio Rossi, Ercole Saletti, Valeria Sangiorgi, Giorgio Veronesi e Pier Paolo Viola. La direzione artistica è curata da Stefano Greco, Franco Bussolino ed Emilio Ingenito.

La mostra, ad ingresso gratuito, si potrà visitare da mercoledì 17 a martedì 30 aprile, dalle ore 10 alle 18 (chiusura il giorno di Pasqua, domenica 21 aprile).

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium