/ Cronaca

Cronaca | 21 aprile 2019, 11:35

Barriera di Milano, sequestra una ragazza e la fa violentare per avere la droga

La 19enne rinchiusa in uno scantinato in via Bra: la probabile aguzzina, una marocchina, è in stato di fermo

Barriera di Milano, sequestra una ragazza e la fa violentare per avere la droga

Il suo corpo venduto da un'altra donna a degli spacciatori per pagare la droga. La terribile vicenda è accaduta venerdì sera in Barriera di Milano, a Torino. 

Secondo quanto ricostruito sinora dagli investigatori la 19enne è stata bloccata in strada da una marocchina. La straniera l'ha minacciata con un coltello alla gola e, anziché accontentarsi dei soldi che si potevano prelevare col bancomat, l'ha portata in uno scantinato di via Bra. 

Qua ha consegnato la giovane agli spacciatori, costringendola ad essere violentata per ottenere in cambio delle dosi di droga. La 19enne, dopo 24 ore di abusi, è riuscita ad uscire dal seminterrato, promettendo alla marocchina che non sarebbe scappata e sarebbe andata a prendere soldi in banca. Appena fuori la ragazza è corsa a cercare aiuto e ha dato così l'allarme.

Il suo racconto è ora al vaglio degli agenti della Questura, che ha fermato la marocchina e recuperato il taglierino. Sulla vicenda indaga la squadra mobile. 

redazione giornalistica

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium