/ Il Punto di Beppe Gandolfo

In Breve

lunedì 19 agosto
lunedì 12 agosto
lunedì 05 agosto
lunedì 29 luglio
lunedì 22 luglio
lunedì 15 luglio
lunedì 08 luglio
lunedì 01 luglio
lunedì 24 giugno
lunedì 17 giugno

Il Punto di Beppe Gandolfo | 06 maggio 2019, 07:00

Perchè è importante votare e votare bene

Insomma, per milioni di elettori è il momento di scegliere, è l’ occasione per esprimere le proprie opinioni e le proprie volontà, nelle urne.

Perchè è importante votare e votare bene

Maggio è il mese della Madonna, ma spesso è anche il mese delle elezioni. Mai come quest’ anno, però, il mese che si è appena aperto è davvero, per noi piemontesi, un mese decisivo per le votazioni. Domenica 26 saremo chiamati alle urne per eleggere i nostri rappresentanti al Parlamento Europeo, per rinnovare il Consiglio della Regione Piemonte, il Governatore e la sua giunta. Ma non solo. E’ questa la tornata elettorale per dare un sindaco e un consiglio a circa 830 dei quasi 1200 comuni sparsi per il Piemonte. 

Insomma, per milioni di elettori è il momento di scegliere, è l’ occasione per esprimere le proprie opinioni e le proprie volontà, nelle urne.

Per questo il primo appello che faccio a  tutti è quello di ANDARE A VOTARE.

Il voto non è solo un diritto, ma un dovere. Mai come in questo appuntamento, gli assenti avranno torto. Da decenni il partito dell’ astensione è l’ unico veramente in crescita. Il giorno dopo lo spoglio, però, tutti siamo pronti a rimbrottare che le cose vanno male, che la politica è sporca, che sono tutti uguali… incapaci e pronti solo a fare i propri interessi. Così facendo le cose non migliorano, anzi. Sono sicuro che fra le migliaia di persone che hanno deciso di mettersi in lista, di correre per amministrare paesini e città, oppure la Regione o andare in Europa, qualcuno capace, bravo, onesto c’ è:  merita la nostra preferenza e va premiato con una crocetta.

La delega in bianco non serve a nulla. Tutti noi abbiamo tre settimane per informarci, per scandagliare i programmi dei candidati, per spulciare il loro curriculum, per incontrarli e far presente le esigenze di un territorio troppe volte dimenticato o male amministrato. Dobbiamo ridare dignità alla politica. Ognuno per il proprio ruolo: chi si candida con l’ impegno e l’ esempio, chi vota con la tenacia dei cani da guardia. IO TI VOTO MA POI TI CONTROLLO E SEGUIRO’ PASSO PASSO IL LAVORO CHE FARAI. 

Soltanto così possiamo sperare che il Piemonte possa ripartire, ricominciare a crescere. Dal più piccolo paesino di montagna all’ intera Regione fino al Parlamento Europeo di Strasburgo. Maggio deve essere un mese impegnativo per tutti. Per i candidati e per gli elettori, siamo tutti chiamati in causa.  


Beppe Gandolfo

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium