/ Il Punto di Beppe Gandolfo

Che tempo fa

Cerca nel web

Il Punto di Beppe Gandolfo | 06 maggio 2019, 07:00

Perchè è importante votare e votare bene

Insomma, per milioni di elettori è il momento di scegliere, è l’ occasione per esprimere le proprie opinioni e le proprie volontà, nelle urne.

Perchè è importante votare e votare bene

Maggio è il mese della Madonna, ma spesso è anche il mese delle elezioni. Mai come quest’ anno, però, il mese che si è appena aperto è davvero, per noi piemontesi, un mese decisivo per le votazioni. Domenica 26 saremo chiamati alle urne per eleggere i nostri rappresentanti al Parlamento Europeo, per rinnovare il Consiglio della Regione Piemonte, il Governatore e la sua giunta. Ma non solo. E’ questa la tornata elettorale per dare un sindaco e un consiglio a circa 830 dei quasi 1200 comuni sparsi per il Piemonte. 

Insomma, per milioni di elettori è il momento di scegliere, è l’ occasione per esprimere le proprie opinioni e le proprie volontà, nelle urne.

Per questo il primo appello che faccio a  tutti è quello di ANDARE A VOTARE.

Il voto non è solo un diritto, ma un dovere. Mai come in questo appuntamento, gli assenti avranno torto. Da decenni il partito dell’ astensione è l’ unico veramente in crescita. Il giorno dopo lo spoglio, però, tutti siamo pronti a rimbrottare che le cose vanno male, che la politica è sporca, che sono tutti uguali… incapaci e pronti solo a fare i propri interessi. Così facendo le cose non migliorano, anzi. Sono sicuro che fra le migliaia di persone che hanno deciso di mettersi in lista, di correre per amministrare paesini e città, oppure la Regione o andare in Europa, qualcuno capace, bravo, onesto c’ è:  merita la nostra preferenza e va premiato con una crocetta.

La delega in bianco non serve a nulla. Tutti noi abbiamo tre settimane per informarci, per scandagliare i programmi dei candidati, per spulciare il loro curriculum, per incontrarli e far presente le esigenze di un territorio troppe volte dimenticato o male amministrato. Dobbiamo ridare dignità alla politica. Ognuno per il proprio ruolo: chi si candida con l’ impegno e l’ esempio, chi vota con la tenacia dei cani da guardia. IO TI VOTO MA POI TI CONTROLLO E SEGUIRO’ PASSO PASSO IL LAVORO CHE FARAI. 

Soltanto così possiamo sperare che il Piemonte possa ripartire, ricominciare a crescere. Dal più piccolo paesino di montagna all’ intera Regione fino al Parlamento Europeo di Strasburgo. Maggio deve essere un mese impegnativo per tutti. Per i candidati e per gli elettori, siamo tutti chiamati in causa.  


Beppe Gandolfo

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium