/ Scuola e formazione

Scuola e formazione | 10 maggio 2019, 18:28

Sciopero educatori dei nidi di Torino, Di Martino: "Per il 2019 garantita l'attuale offerta dei servizi educativi"

L'assessore comunale all'istruzione: "Le preoccupazioni delle educatrici riguardo all'assunzione, come di qualunque lavoratore precario, sono certamente comprensibili e condivisibili"

Sciopero educatori dei nidi di Torino, Di Martino: "Per il 2019 garantita l'attuale offerta dei servizi educativi"

Il bilancio 2019 appena approvato dal consiglio comunale di Torino conferma "gli stanziamenti necessari a garantire l'attuale offerta di servizi educativi" dei nidi e asili comunali. Così l'assessore comunale all'Istruzione Antonietta Di Martino rassicura gli educatori che questa mattina hanno preso parte al presidio davanti al Comune di Torino per chiedere la stabilizzazione dei precari, l'assunzione di almeno 100 lavoratori e certezze sul futuro.

"Le preoccupazioni delle educatrici - commenta Di Martino - riguardo all'assunzione, come di qualunque lavoratore precario, sono certamente comprensibili e condivisibili". "E il problema della carenza di personale - aggiunge - riguarda tutti gli assessorati".

Il bilancio di previsione approvato lunedì in Sala Rossa "ha confermato nella sostanza gli stanziamenti necessari a garantire l'attuale offerta di servizi educativi della città." "In contemporanea - aggiunge Di Martino - è stata anche approvata una mozione di accompagnamento che impegna la città a provvedere alle assunzioni per tutti i posti di lavoro necessari." "Contiamo dunque di poter operare in tal senso" conclude. Secondo il Comune di Torino allo sciopero di questa mattina, di 32 nidi comunali su 39, ha aderito circa il 20% del personale. Nessuno struttura ha chiuso, qualcuna ha ridotto l'orario.

Cinzia Gatti

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium