/ Politica

Politica | 13 maggio 2019, 12:14

Formazione a Torino, il Governo risponde a Confindustria: "Investito il 30% in più, dal prossimo anno 3000 studenti potranno frequentare corsi ITS oltre la soglia prevista"

Il ministro dell'Istruzione Bussetti agli Stati Generali dell'Education: "Le richieste delle aziende sono condivisibili, i tecnici specializzati possono dare slancio alla nostra economia"

Formazione a Torino, il Governo risponde a Confindustria: "Investito il 30% in più, dal prossimo anno 3000 studenti potranno frequentare corsi ITS oltre la soglia prevista"

È arrivata la risposta del Governo alle richieste che da questa mattina si stanno sollevando a Torino in occasione degli Stati Generali dell'Education, presso l'Unione Industriale.

Se Confindustria chiede più fondi per la formazione, il ministro all'Istruzione Marco Bussetti non fa attendere la replica. "Confindustria ha ragione, c'è bisogno di formazione e di tecnici specializzati per dare slancio alla nostra economia. E l'ITS è la scelta vincente da questo punto di vista".

Diverso il punto di vista sulle risorse che sarebbero necessarie. "Rispetto all'anno precedente abbiamo aumentato i fondi del 30% e avremo 3000 studenti in più, rispetto alla pianificazione originale, che dall'anno prossimo potranno accedere ai corsi ITS".

"Formazione anello debole? Sarà l'anello vincente per avvicinare il mondo dell'impresa a quello della scuola".

Massimiliano Sciullo

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium