/ Cronaca

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | 14 maggio 2019, 15:42

Padre e figlio condannati a Ivrea per l'omicidio di Gabriele Raimondi

17 anni e 8 mesi per Antonio De Meo, 21 anni per il giovane Matteo: l'accusa aveva chiesto per entrambi 30 anni di carcere

Padre e figlio condannati a Ivrea per l'omicidio di Gabriele Raimondi

Il verdetto di primo grado è stato di condanna, ma non i 30 anni che aveva chiesto l'accusa. Per l'omicidio di Gabriele Raimondi, avvenuto il 30 settembre 2017 a Montalenghe, sono stati condannati stamattina a Ivrea Antonio e Matteo De Meo, padre e figlio.

Per il primo 17 anni e 8 mesi di reclusione, per il giovane Matteo invece 21. Gabriele Raimondi venne ucciso con un colpo di pistola mentre stava effettuando delle manutenzioni nella casa di Grado Di Glaudi, capo della comunità sinti del Canavese. Gli autori dell'agguato, secondo le indagini dei carabinieri della compagnia di Ivrea, risposero con le armi ad una faida tra due famiglie della zona.

Raimondi, però, non c'entrava niente: purtroppo si trovava nel posto sbagliato al momento sbagliato e un colpo di pistola gli fu fatale.

m.d.m.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium