/ Eventi

Che tempo fa

Cerca nel web

Eventi | 14 maggio 2019, 13:01

Domenica 19 in piazza Bodoni degustazioni dei piatti tipici al mercato contadino

La filiera corta si presenta attraverso i cinque sensi, dal banco al piatto. Confronto diretto con agricoltori e chef, a cura di Cia Agricoltori italiani e Camera di Commercio

Domenica 19 in piazza Bodoni degustazioni dei piatti tipici al mercato contadino

Dal banco al piatto, la filiera corta si presenta attraverso i cinque sensi: domenica 19 maggio, dalle 9 alle 18, piazza Bodoni a Torino si trasformerà in un grande spazio di incontro e assaggio dei prodotti agricoli del territorio, con la possibilità di conoscere al meglio i produttori e le loro storie, oltre che i segreti e gli accorgimenti della cucina delle materie prime provenienti direttamente dal mercato di vendita diretta “La spesa in campagna” di Cia Agricoltori italiani di Torino, che promuove questo specifico evento in collaborazione con la Camera di Commercio di Torino.

GUSTO IN PIAZZA

Durante tutto l’arco della giornata, la brigata di cucina del ristorante “Alla lettera” di Torino, guidata dallo chef Giuseppe, realizzerà dei piatti utilizzando i prodotti del mercato, creando così un dialogo diretto tra banco e cucina, materie prime e ricette. Il pubblico potrà gustare le proposte del ristorante commentandole e interagendo con i cuochi e gli agricoltori. Tutte le degustazioni saranno di libero accesso e gratuite.

CINQUE SENSI

«L’obiettivo – osserva Kezia Barbuio, referente del progetto per conto di Cia Agricoltori italiani di Torino - è di coinvolgere i clienti e i turisti in momenti di contatto diretto nella piazza, attraverso il racconto dei prodotti e le informazioni sulla sostenibilità, l’educazione alimentare e la conoscenza del territorio. Il cibo è una forma di comunicazione completa perché si racconta attraverso tutti i sensi: la vista e l’olfatto perché si sceglie e poi si compra attirati da come si presentano i prodotti sul banco e dalla loro freschezza che spesso è trasmessa dal profumo (per esempio delle erbe aromatiche) oppure da odori golosi come nel caso del formaggio o del pane, in cui entra in gioco anche il senso dell’udito (pensiamo al suono della costa di pane croccante). E poi si arriva al gusto, che in sé contiene anche il tatto, coinvolto quando proviamo consistenze diverse».

MENU’ DELLA GIORNATA

Il menù della giornata prevede alle ore 10 torta di ricotta, fragole e cioccolato, più tè e tisane; alle 11 tagliere salumi, formaggi con pane dei contadini; alle 12 risotto con asparagi, Castelmagno e guanciale; alle 14,30 pizza stracchino, rucola e salame di turgia; alle 15,30 insalata di pollo, insalate miste di stagione, olive, sedano, noci e toma; alle 16,30 fiori di zucca ripieni di menta e ricotta e pastellati con farina di riso (o integrale); alle 17.30 tagliere di salumi, formaggi con pane dei contadini e battuta con fonduta di blu di capra.

Tutti i piatti saranno accompagnati da vino e birra dei produttori.

Intorno a mezzogiorno, lo chef Silvano Osella, dottore esperto in cultura dell’alimentazione e delle tradizioni enogastronomiche, interverrà sugli aspetti tipici della cucina piemontese.

MERCATO CONTADINO

«Il mercato contadino de “La spesa in campagna” di Cia Agricoltori italiani di Torino – ricorda il responsabile Paolo Sambuelli - è allestito la seconda e la terza domenica di ogni mese, rispettivamente in piazza Palazzo di Città e piazza Bodoni, a Torino. Vi partecipano solo agricoltori locali, protagonisti della filiera corta di vendita diretta, dal produttore al consumatore».

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium