/ Collegno-Rivoli-Grugliasco

Collegno-Rivoli-Grugliasco | 15 maggio 2019, 07:23

Grugliasco, tutto pronto per i 5 giorni dedicati ad Agrovet per scoprire un'altra "Scienza"

Dal 18 al 23 maggio il Campus della Scuola di Agraria e Medicina Veterinaria dell’Università di Torino, in largo Braccini 2, ospiteranno un vasto programma di visite, cineforum, spettacoli e conferenze

Grugliasco, tutto pronto per i 5 giorni dedicati ad Agrovet per scoprire un'altra "Scienza"

Dal 18 al 23 maggio 2019, presso il Campus della Scuola di Agraria e Medicina Veterinaria dell’Università di Torino, in largo Braccini 2 a Grugliasco, si terranno gli Agrovet Days. Il programma prevede visite guidate, cineforum, spettacoli, conferenze e incontri che spaziano dal mondo della medicina veterinaria, alla montagna, allo sviluppo sostenibile. Tra gli ospiti il climatologo Luca Mercalli, l’autrice Linda Cottino e l’attrice Silvia Elena Montagnini, il professor Jean Marie Balma del Dipartimento di Scienze Veterinarie e della Croce Rossa Italiana, Marco Leonardi della Protezione Civile e Mario Marino dell’ASL To3.

Gli Agrovet Days nascono con l’intento di aprire il polo di Agraria e Medicina veterinaria di Grugliasco alla cittadinanza e divulgare contenuti scientifici attraverso approcci non convenzionali e apparentemente lontani dalla cosiddetta Scienza.
Le complesse relazioni tra scienza, innovazione, tecnologia e sistemi socioeconomici possono generare un impatto positivo sulla collettività solo attraverso una visione di lungo periodo, un cambio di mentalità, un nuovo approccio e un ampio grado di condivisione e co-progettazione.

Con questo intento, le tematiche trattate nei 5 giorni saranno affrontate dai relatori in modo informale, allo scopo di avviare un dialogo col cittadino su temi di attualità legati all’attività svolta dai ricercatori del polo. Gli eventi in programma permetteranno di presentare alcune delle molte “anime” del polo Agrovet, in un’ottica di comunità accademica accessibile e libera.

Il Campus Universitario di Grugliasco diverrà così un luogo sempre più vivo e aperto, dove cittadini, istituzioni, studenti e professori si potranno confrontare e condividere le visioni future di sviluppo. Chiuderà i 5 giorni di attività la ‘tradizionale’ Festa Agrovet (ormai giunta alla quinta edizione) a cura del Cus Torino. Sport e benessere della persona e degli animali al centro dell’edizione di quest’anno. Il dj set infatti prevede una sessione di “silent disco” all’aperto, per rispettare i numerosi animali ospitati dal Dipartimento di Medicina Veterinaria.

 

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium