/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | 16 maggio 2019, 18:36

Lights On da Torino al Festival di Cannes con entusiasmo e idee

La giovane casa torinese sarà al festival di Cannes con due cortometraggi rappresentati

Lights On da Torino al Festival di Cannes con entusiasmo e idee

Lights On è stata fondata a Torino nel 2015 da tre giovani professionisti provenienti dall’ambito dei festival e laboratori cinematografici, 

Flavio Armone, Salvo Cutaia (Torino Film Festival, Lovers Film Festival) e Greta Fornari (Torino Film Lab). Il catalogo è il risultato di un lungo e appassionato lavoro di ricerca senza limiti geografici e stilistici, con un’attenzione speciale per gli autori emergenti.

La giovane casa torinese sarà al festival di Cannes con due cortometraggi rappresentati:

Fakh (The Trap) in anteprima mondiale alla 58° Semaine de la Critique, primo cortometraggio di finzione della regista egiziana Nada Riyadh, già conosciuta per il suo documentario "Happily Ever After"  presentato a IDFA 2016. 

The Trap esplora le dinamiche di potere all’interno di una giovane coppia facendo riflettere lo spettatore sul ruolo della donna in Egitto e sulla percezione dell’amore nella società egiziana.

Stay Awake, Be Ready, secondo cortometraggio del promettente regista vietnamita An Pham Thien, avrà la sua anteprima mondiale alla 51° Quinzaine de Réalisateurs. Il cortometraggio, girato interamente in piano sequenza, è un viaggio nella notte di Saigon. Un mise en scène quasi invisibile che trasporta il pubblico nella brulicante cittadina vietnamita, tra conversazione misteriose e incidenti stradali, un viaggio immersivo di 14 minuti dall’altra parte del mondo.

redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium