/ Cronaca

Cronaca | 16 maggio 2019, 11:33

Lettera minatoria ad Appendino, la Questura: "Non seguiamo la pista mafiosa"

"La Digos di Torino sta seguendo altre ipotesi investigative"

Lettera minatoria ad Appendino, la Questura: "Non seguiamo la pista mafiosa"

In risposta alla notizia diffusa oggi da alcuni organi di stampa, secondo la quale la Digos della Questura di Torino avrebbe intenzione di approfondire la pista mafiosa per le minacce relative alla Sindaca di Torino Chiara Appendino, la Questura “smentisce categoricamente tale ipotesi”.

“Questa ricostruzione, infatti, non risponde al vero; la Digos di Torino sta seguendo altre ipotesi investigative”. A renderlo noto è stata la stessa Questura. Che ha invece confermato che la pista anarchica non sia, al momento, quella privilegiata. Si procede dunque per minacce aggravate.

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium