/ Economia e lavoro

Che tempo fa

Cerca nel web

Economia e lavoro | 16 maggio 2019, 15:37

In Piemonte un Cash Mob etico per promuovere il consumo responsabile

L’esperienza, realizzata con successo già lo scorso anno, coinvolgerà 37 punti vendita Coop domani e sabato

In Piemonte un Cash Mob etico per promuovere il consumo responsabile

Evento che vince non si cambia, anzi si amplia. Anche quest’anno ANCC COOP, l’Associazione che riunisce le Cooperative di Consumatori, ha deciso di scommettere sulla coscienza sostenibile dei cittadini che ogni giorno frequentano i punti vendita Coop, partecipando con un Cash Mob Etico al calendario di iniziative organizzate nell’ambito del Festival dello Sviluppo Sostenibile promosso da ASviS, l’Alleanza per lo Sviluppo Sostenibile.

Già nel corso dell’edizione 2018 della kermesse Coop, grazie alla stretta collaborazione con  NeXT, Nuova Economia per Tutti, aveva organizzato un evento simile finalizzato a valutare il livello di consapevolezza dei consumatori circa l’impegno di molte aziende di diversi settori produttivi, selezionati e valutati attraverso il questionario di Autovalutazione messo a punto da NeXt secondo i Goal dell’Agenda 2030. Contestualmente, l’iniziativa “Voto col Portafoglio” intende dimostrare quanto sia importante una semplice azione che il consumatore svolge quotidianamente, ma a cui spesso non viene attribuito un giusto valore. Il momento dell’acquisto, infatti, deve essere visto come un momento di democrazia in cui si premia chi offre un prodotto migliore, sia sul lato sociale che su quello ambientale.

L’esperienza dello scorso anno aveva coinvolto 12 punti vendita. Quest’anno, domani e sabato, si replica con 37 punti vendita a marchio Coop dislocati su tutto il territorio nazionale. In 22di questi il lay out del punto vendita verrà modificato, così da mettere in evidenza, attraverso l’allestimento di espositori e segnaletica dedicata, quali sono i prodotti che manifestano quelle caratteristiche di sostenibilità allineate con i principi dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite. Verrà inoltre allestito un desk informativo presso il quale, chi vorrà, potrà sottoporsi alla compilazione di un questionario sugli stili di vita e di consumo, grazie anche alla guida di NeXT e dei soci volontari delle cooperative di consumatori coinvolte e ricevere informazioni sui temi internazionali dell’Agenda. Nei rimanenti 15 punti vendita verrà soltanto somministrato il questionario e rilevato il grado di coinvolgimento dei clienti rispetto al tema della sostenibilità produttiva.

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium