/ Politica

Politica | 17 maggio 2019, 19:45

Emma Bonino show a Torino contro Salvini: "Spacciatore legalizzato di bufale"

La leader radicale: "Oggi dire "sporco negro" sembra normale ma non lo è"

Emma Bonino show a Torino contro Salvini: "Spacciatore legalizzato di bufale"

"Viviamo in una sorta di accettazione e assuefazione di uno spacciatore legalizzato di bufale, ne dice talmente tante che ne perdiamo memoria". Emma Bonino non le manda a dire e durante l'incontro a Torino di +Europa, a sostegno della candidatura alla presidenza della Regione Piemonte di Sergio Chiamparino, sferra un durissimo attacco al vicepremier Matteo Salvini.

"Vorrei un ministro che non si fa fotografare con un mitra - dice Bonino - di certo non sta a lui mettere le manette ma alla magistratura". Poi l'affondo: "Non dico che siamo tornati a "quei tempi" ma alcune assonanze mi preoccupano. Di certo è ora di svegliarci e farci sentire con la non violenza. Basta credere alle baggianate che ci vengono propinate ogni giorno, non voglio fare la spalla di Salvini che giá fa teatro ed è protagonista assoluto".

La senatrice si è poi rivolta agli italiani. "Non abbiamo solo la pancia, c'è anche il cervello che dobbiamo fare funzionare di piú insieme al cuore, forse vivremmo meglio. Sono convinta ci sia un'altra Italia fatta di cultura e di storia. In famiglia, tra amici non si discute piú di politica, ricominciamo a parlarne, non facciamoci intontire solo da Facebook e da quello che viene pubblicato online". Nel mirino della leader radicale il linguaggio. "Oggi dire a una persona "sporco negro" sembra normale ma non lo è. Vedo una volgarità che prima tenevano sotto controllo e ora non piú".

"Dalle istituzioni e da un vicepresidente del Consiglio - conclude Bonino - mi aspetto un minimo di rispetto istituzionale, proprio a partire dal linguaggio, invece non c'è piú la minima educazione".

Marco Panzarella

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium