/ Eventi

Eventi | 25 maggio 2019, 10:50

Moncalieri, la Chiesa di Santa Croce apre ai visitatori domani e il 2 giugno

Decisivo il contributo dei volontari dell'asssociazione Progetto Cultura e Turismo. L'assessore Laura Pompeo: "Un'iniziativa fortemente voluta dal Comune". Che lavora anche per la riapertura del Castello

Moncalieri, la Chiesa di Santa Croce apre ai visitatori domani e il 2 giugno

Mentre si avvicina la riapertura al pubblico del Castello Reale, Moncalieri mette in mostra un altro suo gioiello: La chiesa di Santa Croce, gioiello del barocco, che apre le porte ai visitatori domani e domenica 2 giugno, grazie all'impegno dei volontari dei beni culturali dell’Associazione Progetto Cultura e Turismo.

In collaborazione con l’Arciconfraternita di Santa Croce e con il patrocinio del Comune, dalle 15 alle 18, il nuovo gruppo di volontari aprirà le porte della chiesa a gruppi di visitatori. Uno scrigno prezioso di memorie, legate all’Ospedale dei Pellegrini di origini quattrocentesche, all’amore per le belle arti e alla solidarietà. “La chiesa conserva un apparato quasi intatto di arredi sacri, custoditi con cura dall’Arciconfraternita nel corso dei secoli – spiega Paolo Castagno, presidente di Progetto Cultura e Turismo - Straordinario è l’ambiente del presbiterio, progettato dal carignanese Giuseppe Antonio Riva nel 1749, che vi inserì un bellissimo coro ligneo nel 1754.

L’area retrostante l’altare maggiore appare come un ambiente teatrale barocco, in cui le pitture illusionistiche di Nicolò Dallamano e la volta dipinta da Giovanni Battista Alberoni generano stupore e meraviglia. Di grande pregio anche i quadri dipinti dal famoso pittore Michele Antonio Milocco e raffiguranti scene della Passione di Cristo”. Un’operazione fortemente sentita dal Comune, che con l’Associazione Progetto Cultura e Turismo – dal 1998 impegnata nella promozione del patrimonio storico di Carignano e vari altri comuni dell’area a sud di Torino – ha appena firmato una convenzione ad hoc. L’assessore alla Cultura Laura Pompeo commenta: “Stiamo lavorando intensamente, con entusiasmo e ottimi riscontri, per riannodare i fili del rapporto tra la comunità residente e il patrimonio storico-culturale così unico di Moncalieri.

Per questo insieme all’Associazione Progetto Cultura e Turismo siamo partiti a novembre con un corso in biblioteca sul Barocco moncalierese, rivolto a futuri volontari dei beni culturali, che ha raccolto 70 adesioni”. I due appuntamenti di maggio e giugno sono la prima uscita pubblica per il nuovo gruppo dei volontari. Prosegue l’assessore Laura Pompeo: “Si aggiunge un altro importante tassello al nostro programma di promozione dell’immagine turistico-culturale di Moncalieri. Fin dall’anno scorso si è consolidato, ad esempio, il pacchetto turistico Moncalieri Experience. Un percorso di visita che saldava insieme Castello, centro storico e navigazione in dragon boat sul Po.

I volontari che stanno iniziando il loro servizio, adeguatamente valorizzati, saranno una risorsa preziosa perché questo lavoro metta ulteriori radici”. L’ingresso alla chiesa, in Via Santa Croce 16, è gratuito, ma è gradita un’offerta, per coprire parte delle spese di manutenzione.

Massimo De Marzi

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium