/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 27 maggio 2019, 16:48

Europee, Ravanelli: "Sconfitta decrescita felice del M5S: vera vincitrice elezioni è la Tav"

Le parole del Presidente di Confindustria Piemonte: "Si vuole voltare pagina e dare vita ad una nuova avventura"

Europee, Ravanelli: "Sconfitta decrescita felice del M5S: vera vincitrice elezioni è la Tav"

"Mi sembra che le indicazioni, fra sondaggi e voto europeo, annuncino la vittoria netta di Cirio. Questo dimostra che il Piemonte vuole voltare pagina e dare vita ad una nuova avventura". Così il Presidente di Confindustria Piemonte Fabio Ravanelli, a Palazzo Lascaris per lo scrutinio delle elezioni regionali, è intervenuto sul risultato delle consultazioni del 26 maggio.

"Abbiamo tantissimi posti - ha aggiunto Ravanelli - da recuperare in termini economici: ora siamo a metà classifica, ma questo non è imputabile alla giunta uscente, anche se ha portato avanti l'ordinaria amministrazione senza capire che si sta vivendo un momento epocale come Industria 4.0. Momenti come questo - ha aggiunto Ravanelli - necessitano di scelte forti, che non ci sono state".

Ravanelli ha poi voluto lanciare un messaggio alla nuova probabile giunta regionale di centrodestra. "Contiamo sul fatto - ha detto - che Cirio e la nuova giunta vogliano collaborare con noi e sfruttare la conoscenza diretta che abbiamo del tessuto economico del Piemonte". Il Presidente di Confindustria Piemonte ha poi voluto allargare lo sguardo al risultato delle Europee. "Ciò che conta - ha detto - è che l'Italia non rimanga isolata in Europa. La Lega deve cooperare con le altre forze, senza dimenticare di portare avanti le sue idee di Europa basata sulla crescita e non vincoli". Regole che per Ravanelli si devono cambiare "stando dentro la UE".

Sull'esito delle urne per il Presidente di Confindustria Piemonte "anche il PD non è andato male: quello che è stato sconfitto è il concetto di decrescita felice del M5S. Ci vuole crescita, sviluppo - ha precisato - e nuove opportunità di lavoro- tutto ciò è perfettamente sintetizzato dalle infrastrutture e dalla Tav, che è la vera vincitrice di questa elezioni".

"Non a caso Salvini ha dichiaro che adesso l'agenda di governo cambierà e cambierà soprattutto sulle grandi infrastrutture, a partire dalla Torino-Lione. Ero ottimista prima che si sarebbe fatta, ora sono sicuro", ha concluso Ravanelli.

Cinzia Gatti

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium