Eventi - 02 giugno 2019, 07:39

Imago Christi un film speciale, a Viù, sulle orme del viaggio della Sindone

Tante le suggestioni che vogliono il passaggio dalla valle di Lanzo per la Sindone, nel suo trasferimento da Chambery a Torino, per volere del Duca di Savoia Emanuele Filiberto. Le pellicola sarà proiettata sabato 8 alle 21

Imago Christi un film speciale, a Viù, sulle orme del viaggio della Sindone

Nel XVI secolo la Santa Sindone intraprende un viaggio importante. Il Duca di Savoia Emanuele Filiberto ha diverse ragioni per trasferirla da Chambery a Torino. È un momento molto delicato per la sua dinastia e per il Piemonte. Ed il trasferimento di quel cimelio straordinario è tutt’altro che una passeggiata. Un’avventura piena di pericoli e peripezie per attraversare le montagne. E se fosse passata dalle Valli di Lanzo come molti ipotizzano?

“Imago Christi” racconta, in un formidabile intreccio tra romanzo e storia, le vicende di un manipolo di soldati a cui è stato affidato l’incarico di scortare la reliquia a Torino. È un film incantevole e di grande valore perché realizzato da volontari non professionisti. Un’opera che l’amore dei suoi realizzatori ha reso d’altissima qualità malgrado il budget limitato. Il film, per la regia di Alberto Mattea, è stato realizzata partendo dal soggetto scritto da Beppe Cabodi e grazie anche all’impegno instancabile di Michele Miele. Un trio che ha saputo coinvolgere decine di attori e comparse per costruire un sogno. La pellicola sarà proiettata a Viù, presso il Centro Polifunzionale, sabato 8 giugno alle 21. Ospiti della serata, presentata dallo scrittore Alessandro Mella, saranno proprio Mattea, Cabodi e Miele che racconteranno qualche aneddoto prima della visione del film. Porterà i saluti dell’Amministrazione Comunale il vicesindaco Alberto Guerci. L’evento si svolge grazie al sostegno preziosissimo della Pro Loco di Viù. Una serata davvero da non perdere!

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

SU