/ Economia e lavoro

Che tempo fa

Cerca nel web

Economia e lavoro | 12 giugno 2019, 06:00

Emergenza a Bricoself: lo spostamento da Rivalta a Roma mette a rischio 66 lavoratori

I sindacati di Cisl e Uil: "Si tratta di licenziamenti camuffati, l'azienda sa perfettamente che nessun dipendente sarebbe disposto a spostarsi così lontano"

Emergenza a Bricoself: lo spostamento da Rivalta a Roma mette a rischio 66 lavoratori

Da Rivalta a Roma, con il risultato di 66 posti di lavoro a rischio. E' la doccia gelata che si è abbattuta con l'inizio di giugno sui dipendenti Bricoself, che si sono visti consegnare la lettera di trasferimento dalla sede degli uffici e magazzino alle porte di Torino alla Capitale. "Riorganizzazione e razionalizzazione costi", la motivazione scritta in calce, che ha scatenato ovviamente preoccupazioni e proteste da parte dei lavoratori. Con tanto di manifestazione e bandiere sotto le insegne di Cisl e Uil. 

"La Bricoself aveva rilevato i 28 negozi e la sede di Rivalta dal Tribunale di Torino con una cessione di ramo di azienda da Selfitalia all'inizio del mese di febbraio - dicono i rappresentanti sindacali - ma non era stata annunciata al Tribunale nessuna volontà di chiudere la sede. E tantomeno ai sindacati".

E aggiungono: "Questa scelta di trasferire in un periodo così breve tutti i dipendenti a Roma ha lasciato sconcerto e rabbia tra i lavoratori perché nessuno - come l'azienda sapeva - si sarebbe reso disponibile a spostarsi. Stigmatizziamo questo comportamento, sia nel metodo che nel merito, che non può non intendersi come un licenziamento simulato: a costo zero per l'impresa e alternativo a un licenziamento collettivo che sarebbe stato più consono alla riorganizzazione dell'azienda, ma anche più favorevole ai lavoratori, che avrebbero beneficiato di un sostegno al reddito".

La richiesta dei rappresentanti dei lavoratori, dunque, è di "riconsiderare i tempi dei 'licenziamenti camaleontici' e di avviare un confronto con i sindacati per la ricerca di soluzioni tese ad attenuare un trauma collettivo".

Massimiliano Sciullo

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium