Eventi - 13 giugno 2019, 11:26

A Lunathica le esuberanti gemelle canadesi e una rivoluzionaria fanfara di 13 ottoni

Il 14 e 15 giugno il teatro di strada fa tappa a San Maurizio Canavese

A Lunathica le esuberanti gemelle canadesi e una rivoluzionaria fanfara di 13 ottoni

Lunathica 2019 entra nel vivo con alcuni dei titoli più attesi. San Maurizio Canavese ospita due serate in Piazza Marconi: la prima all’insegna della vulcanica esuberanza delle gemelle canadesi Kif-Kif Sisters (14 giugno, San Maurizio) che in Côté Confitureconfermano l’inseparabilità delle sorelle. Identiche nel fisico e nell’abbigliamento, insieme fanno tutto: tentano di cimentarsi nell’acrobatica, suonano, fanno volare conigli e piovere patatine fritte, combattono giganti mostri rosa unendo una comicità sorprendente alla straordinaria capacità di interagire col pubblico, con un'allegria tale da far esplodere… verdure! Lo spettacolo ha ricevuto il Premio del pubblico al Festival Artisti di strada di Ascona (Svizzera) nel 2018.

La seconda serata a San Maurizio Canavese porta in scena la fanfara francese La Belle Image (15 giugno, San Maurizio Canavese) i cui tredici musicisti diventano protagonisti di uno show all’insegna di un indomabile e contagioso spirito rivoluzionario cubano. Un momento di festa collettiva al ritmo di sonorità latine, boliviane, colombiane e caraibiche.

La Belle Image è nata nel 1996 dall’'incontro di una manciata di amici, amanti degli ottoni e della musica di strada. La fanfara, cresciuta all'aria aperta con musica di radici latine, riconosce i suoi maestri tra i bandas boliviani, colombiani ed ecuadoregni, i percussionisti caraibici e altri creatori di gioia. Si è sviluppata nella scuola delle "arti di strada" dove ha presentato esibizioni che combinavano il potere della fanfara, la danza voluttuosa e la trance sudamericana. Spinti dalla passione nel trasmettere queste culture, i legni, gli ottoni e le percussioni di La Belle Image suonano in tutto il mondo (Francia, Europa, Québec e anche in Bolivia e Colombia, culle della loro ispirazione) e giungono per la prima volta in Italia grazie a Lunathica. Ingresso Libero

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

SU