/ Eventi

Eventi | 17 giugno 2019, 16:20

A Moncalieri la la graphic novel “Mediterraneo”, in occasione della Giornata Internazionale del Rifugiato

Appuntamento giovedì 20 giugno, alle ore 17.30, presso i locali della Famija Moncaliereisa in Via Alfieri 40

A Moncalieri la la graphic novel “Mediterraneo”, in occasione della Giornata Internazionale del Rifugiato

In occasione della Giornata Internazionale del Rifugiato, la Citta di Moncalieri in collaborazione con l'Associazione Femto organizzano la presentazione della graphic Novel "Mediterrraneo" firmata dal giornalista e scrittore Sergio Nazzaro e dal fumettista Luca Ferrara e edita da Round Robin Editrice con la collaborazione della Croce Rossa Italiana.

L'appuntamento è per GIOVEDÌ 20 GIUGNO alle ore 17.30 presso i locali della Famija Moncaliereisa in Via Alfieri 40 a Moncalieri.

Un mare, il Mediterraneo, che decide di ritirare le sue acque per mostrare agli uomini quello che nascondono gli abissi. Rivelando con vergogna una profondità fatta di corpi, quelli di chi ha cercato di attraversare il mare per trovare salvezza in un'altra riva, per scappare da una patria diventata ostile, per provare a cercare un futuro migliore per i figli. È l'inizio di "Mediterraneo", la nuova graphic novel he uscirà nelle librerie il 26 aprile.

Disegnata da Luca Ferrara con i testi di Sergio Nazzaro, la protagonista è una bambina, Amalia, che si troverà di fronte all'immensità del Mare Nostrum scoprendo che nelle sue profondità ha dato sepoltura a migliaia di persone, vittime di "una guerra lunga e taciturna. Amalia è determinata, e il suo viaggio diventa viaggio di formazione, di conoscenza, di fantasmi che narrano di un mare che non c'è più. La meta è sempre quella, l'Italia, la terra sicura, ormai cima di una montagna tra le cime corrose dal sole.

"Per anni al Mediterraneo è stata attribuita la responsabilità e la colpa di uccidere esseri umani in fuga e in cerca di una salvezza - affermano Paolo Montagna, sindaco della Città di Moncalieri in sintonia con Davide Guida, referente per le Politiche Giovanili - ma non è il mare a ucciderli, non lo è mai stato. Piuttosto sono alcune politiche adottate negli anni, l’innalzamento di muri e la spregiudicatezza dei trafficanti di uomini. L'opera letteraria di Nazzaro e Ferrara, associata all’impegno dei giovani dell’Associazione Femto ha il pregio, quindi, di svelare la verità e di ribaltare la narrazione fin qui diffusa: il mare diventa il mezzo, il viaggio è l’orizzonte. È anche questo il nostro compito: dobbiamo lavorare affinché si creino comunità sempre più solidali e coese, capaci di mettere al centro l’essere umano".

A seguire i ragazzi della 3B dell’IIS Majorana sez. commerciale presenteranno il progetto "Migr-azioni" proponendo ai presenti  il "Migraquiz": gioco interattivo su pregiudizi, stereotipi e conoscenze del fenomeno migratorio, realizzato nell'ambito del progetto europeo di cittadinanza globale Start the Change.

Chiuderà la serata un aperitivo interculturale offerto dall’associazione Femto con un intrattenimento musicale a cura del coro “Le Voci di Ariel” guidate dal Maestro Esa Abrate.

Massimo De Marzi

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium