/ Politica

Politica | 20 giugno 2019, 16:08

Si gettano le basi per la nuova programmazione interregionale Italia-Francia

Tra i punti all'ordine i progetti che compongono i piani integrati tematici e territoriali della programmazione 2014-2020, la convalida del Rapporto annuale di esecuzione del programma per il 2018, l’inizio della discussione per predisporre i preparativi per il futuro programma 2021-2027

Si gettano le basi per la nuova programmazione interregionale Italia-Francia

Il vicepresidente e assessore alla Programmazione territoriale e Sviluppo della Montagna, Fabio Carosso, ha partecipato questa mattina a Cogne alla riunione del Comitato di sorveglianza del Programma di cooperazione transfrontaliera Italia-Francia Alcotra 2014-2020.

Erano presenti, in qualità di membri del Comitato e in aggiunta ai rappresentanti delle 5 Regioni del programma (Auvergne-Rhône-Alpes, Provenza-Alpi-Costa Azzurra, Valle d'Aosta, Piemonte, Liguria), i rappresentanti delle province di Imperia e Cuneo, e della Città metropolitana di Torino e quelli dei Dipartimenti francesi dell'Alta Savoia, Savoia, delle Alte Alpi, Alpi dell'Alta Provenza e Alpi Marittime, dello Stato italiano e francese e della Commissione europea.

Tra i punti all'ordine i progetti che compongono i piani integrati tematici e territoriali della programmazione 2014-2020, la convalida del Rapporto annuale di esecuzione del programma per il 2018, l’inizio della discussione per predisporre i preparativi per il futuro programma 2021-2027.

A questo proposito il vicepresidente Carosso ha annunciato che “il Piemonte e le altre Regioni italiane intendono incontrarsi a breve per ragionare su come impostare gli obiettivi del prossimo settennato”.

Il programma Interreg Alcostra si propone di migliorare la qualità di vita delle popolazioni e rafforzare lo sviluppo sostenibile dei territori transfrontalieri.

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium