/ Politica

Politica | 25 giugno 2019, 20:02

Dimissioni di Falcone a Venaria, l'opposizione all'attacco: "Funerale del programma del Movimento Cinque Stelle" [VIDEO]

Sancito in Consiglio comunale l'addio del sindaco, che poi abbandona l'aula. "Basta a comportamenti irresponsabili e distruttivi. Ma abbiamo instradato la città sul cammino giusto". Ed è ancora una volta bagarre tra maggioranza e minoranza. Intanto arriva il commissario prefettizio

Dimissioni di Falcone a Venaria, l'opposizione all'attacco: "Funerale del programma del Movimento Cinque Stelle" [VIDEO]

Il Consiglio comunale di Venaria ha sancito l'addio del sindaco Roberto Falcone. Dopo settimane di riunioni (e rinvii, in assenza di numeri da regolamento), dimissioni, polemiche e tensioni, il primo cittadino ha confermato le sue intenzioni. Un atto ormai atteso, come ha ribadito anche il vicepremier Luigi Di Maio. E che ha scatenato la polemica tra consiglieri di maggioranza e minoranza. Un discorso duro, seguito dall'abbandono dell'aula da parte del primo cittadino.

"Capisco le dimissioni, ma mi sarei aspettato un minimo di autocritica, mentre sembrava un discorso di vittoria", dice il consigliere ex Pd Salvatore Ippolito. "Chi oggi si dimette è causa del suo male. Oggi si celebra il funerale del programma del Movimento Cinque stelle. Dal cimitero ai campi di calcio, fino al parcheggio dell'ospedale che, senza, non può aprire. E abbiamo debiti per 10 milioni di euro per i prossimi vent'anni".

"Sul debito sono accuse calunniose - ribatte il capogruppo M5S Guido Ruento - e i documenti lo dimostrano. La campagna elettorale cominci da domani".

"Avrei preferito che il sindaco fosse rimasto ad ascoltare questo dibattito - ribatte il consigliere Alessandro Brescia - e non ho dubbi sul suo impegno, sull'onesta e buona fede profuse in questi anni. Ma è incredibile che nelle parole del primo cittadino e della maggioranza non ci sia ombra di autocritica. Ma quando arriva un commissario, è sempre un fallimento, ma è da gennaio che la maggioranza non c'è più e si tira a campare. E la comunicazione fatta con i social e i selfie, invece che in Consiglio comunale, ha pagato solo all'inizio".

"Prendiamo atto delle decisioni del sindaco e le condividiamo - aggiunge Rossana Schillaci, capogruppo del Pd - visto che i risultati enunciati dal Movimento Cinque Stelle non sono stati recepiti, nemmeno dalla cittadinanza. Ma chi ci rimette oggi è soprattutto la gente di Venaria. Il Movimento Cinque Stelle non mi ha mai affascinato perché è carente di conoscenza, il sistema è solo attaccare gli altri, ma dicendo cose a caso".

"A perdere sono sempre i cittadini - concorda Saverio Mercadante - ed è triste arrivare a un nuovo commissariamento. La maggioranza uscente voleva aprire tutto come una scatoletta di tonno, ma non è avvenuto. Ora è il momento per chiedere alle persone, ai cittadini, di mettersi in gioco superando nanismo e miopia che non hanno permesso di andare avanti a questa legislatura".

Massimiliano Sciullo

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium