/ torinoggi.it

torinoggi.it | 26 giugno 2019, 17:11

La strada provinciale 50 del Colle del Nivolet riaperta al traffico da venerdi: da sabato la 173 dell'Assietta

Buone notizie per gli automobilisti: terminate le operazioni di pulizia della strada e ripristino della carreggiata

La strada provinciale 50 del Colle del Nivolet riaperta al traffico da venerdi: da sabato la 173 dell'Assietta

Sono terminate le operazioni di sgombero della neve e ripristino delle carreggiate, nel prossimo fine settimana saranno interamente riaperte al traffico motorizzate due strade di alta quota gestite dalla Città Metropolitana di Torino, la Strada Provinciale 50 del Colle del Nivolet e la Provinciale 173 del Colle dell’Assietta.

Sulla Provinciale 50 del Colle del Nivolet le operazioni di sgombero della neve sono proseguite sino alla fine della scorsa settimana e la riapertura ufficiale al traffico è prevista per venerdì 28 giugno alle 12. Si ricorda che tutte le domeniche dal 7 luglio al 25 agosto e nella giornata di Ferragosto la Provinciale 50 sarà chiusa al traffico motorizzato negli ultimi 6 Km: una scelta strategica che rientra nella filosofia del progetto “A piedi fra le nuvole”, che invita ad un turismo dolce e a scoprire luoghi incontaminati, dove su tutto è sovrano il silenzio”. Per salire in quota la domenica e godersi senza stress, senza rumori e senza gas di scarico lo splendido spettacolo delle torbiere e dei grandi prati umidi lealternative all’autosono diverse: si possono scegliere le navette con alta frequenza di passaggi gestite da GTT, oppure le biciclette, magari a pedalata assistita, oppure ancora decidere di percorrere il tragitto a piedi.

“A piedi tra le nuvole” è un’iniziativa promossa dal Parco Nazionale Gran Paradiso, dalla Città Metropolitana di Torino, dalla Regione Autonoma Valle d’Aosta e dai Comuni di Ceresole Reale e Valsavarenche. Il programma completo e tutte le informazioni sono disponibili nel portale Internet del Parco Nazionale Gran Paradiso alla pagina www.pngp.it/nivolet

È stata sgomberata dalla neve anche la Strada Provinciale 173 dell’Assietta nel tratto compreso tra il Colle Basset al Km 6+900 e il Pian dell’Alpe di Usseaux al Km 34. Terminate le operazioni di sistemazione del piano viabile con una pala gommata,la riapertura al traffico motorizzato è prevista per sabato 29 giugno. Da Pian dell’Alpe al Colle dell’Assietta il personale della Città Metropolitana ha risagomato la sede stradale sterrata con materiale stabilizzato di cava, in modo da creare un piano viabile più regolare possibile. La riapertura del tratto di alta quota della Provinciale 173 era prevista per sabato 15 giugno, ma è slittata a sabato 29, poiché le sfavorevoli condizioni meteorologiche dello scorso inverno, accompagnate dalle basse temperature che ancora si registravano nei primi giorni del mese di giugno oltre i 2.000 metri di quota, avevano creato una situazione in cui la carreggiata stradale sterrata presentava ampi tratti coperti da ammassi nevosi o ghiacciati.

Anche nel 2019 la Città Metropolitana ha emanato un’Ordinanza per la regolamentazione della circolazione nei mesi di luglio e agosto. La S.P. 173 sarà chiusa al traffico motorizzato dalle 9 alle 17 in linea di massima nelle giornate di mercoledì e sabato dal Pian dell’Alpe (Km 36) al confine del Comune di Sestriere (Km 6+900). Nel dettaglio le giornate interessate al blocco del traffico di autoveicoli e motocicli sono: il 3, il 7, il 10, il 13, il 17, il 24, il 27 e il 31 luglio; il 3, il 7, il 10, 14, il 17, il 21, il 24, il 28 e il 31agosto.

In tutte le giornate di apertura al traffico motorizzato sono in vigore il limite massimo di velocità di 30 km orari, il divieto di transito ai veicoli di massa a pieno carico superiore a 3,5 tonnellatee ai veicoli di larghezza superiore a 2 metri, il divieto di sorpasso e di sosta al di fuori dei parcheggi.

Salvo casi di nevicate precoci, che potrebbero comportare una chiusura anticipata, la chiusura invernale della circolazione lungo la Provinciale 173 dal km 6+900 al km. 36 sarà in vigore dal 1° novembre 2019 al 30 giugno 2020.

Comunicato Stampa

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium