/ Cronaca

Cronaca | 13 luglio 2019, 10:59

Segue la ex in strada e aizza il pit bull contro di lei e il suo nuovo fidanzato: arrestato

Nei guai per stalking un italiano di 26 anni. Mentre un 24enne peruviano minacciava le sorelle tra le mura di casa. In tutto sono 33 gli arresti della squadra Volante della Polizia nell'ultima settimana

Segue la ex in strada e aizza il pit bull contro di lei e il suo nuovo fidanzato: arrestato

Accecato dalla gelosia ha seguito in strada la ex fidanzata e il suo nuovo compagno, scagliando contro di loro il suo pit bull. Dovrà ora rispondere di stalking il cittadino italiano di 26 anni fermato dagli agenti della squadra Volante della Polizia nei giorni scorsi, a Torino.

Si tratta di uno dei molti casi che hanno riguardato il giro di vite sul fronte sicurezza nel corso dell'ultima settimana. Gli agenti di Polizia che si occupano di prevenzione generale e soccorso pubblico sul territorio cittadino hanno effettuato in tutto ben 33 arresti: 13 per reati inerenti agli stupefacenti e 20 quelli per reati contro il patrimonio e la persona. 

Un altro caso drammatico è quello che ha visto un 24enne di origini peruviane arrestato per maltrattamenti nei confronti delle sorelle, minacciate in casa con un coltello.

Le zone maggiormente interessate dai controlli delle forze dell'ordine sono quelli del centro città, in particolare Corso Vittorio Emanuele nella zona che va dalla Stazione Porta Nuova, fino al Parco del Valentino, Corso Massimo d’Azeglio, alcune aree ricadenti sotto la giurisdizione del Comm.to Barriera Nizza e diverse zone appartenenti ad altri commissariati cittadini, fra i quali in particolare Barriera Milano (soprattutto la zona di  via Scarlatti, via Montanaro, Corso Giulio Cesare).


Gli agenti sono, in diverse circostanze, intervenuti anche a seguito di furti in casa o ai danni di esercizi commerciali, alcuni dei quali si sono poi trasformati in rapine perché gli autori hanno minacciato e aggredito il personale preposto alla vigilanza.
In particolare, sono 5 le persone arrestate per rapina impropria mentre 10 quelle per furto.

Sono 13 le persone (tutte di origine straniera) arrestate invece per reati inerenti agli stupefacenti: si tratta di spacciatori sorpresi nella flagranza di reato, con dosi di droga già pronte per essere spacciate ai clienti.

Massimiliano Sciullo

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium