/ Cronaca

Cronaca | 14 luglio 2019, 15:09

Si tuffa nel laghetto e muore: dramma nella zona di strada dell'Aeroporto

La vittima, di 34 anni, stava facendo un bagno insieme ad alcuni conoscenti per combattere il caldo. Sono stati gli amici a dare l'allarme

Nella foto: la strada che corre su un lato del lago Bechis

Nella foto: la strada che corre su un lato del lago Bechis

E’ morto annegato, a pochi passi da Torino, nelle acque di un laghetto artificiale che si trova nella zona di strada dell'Aeroporto. La vittima, M.C., 34 anni, residente nel vicino campo nomadi, si era tuffato insieme ad alcuni amici per trovare una via di scampo al caldo di questo fine settimana. 

Ma dopo qualche istante, gli amici che erano con lui, hanno capito che qualcosa non andava e hanno dato l'allarme. Erano circa le 22.30 di sabato sera e sul posto i vigili del fuoco e i sanitari del 118 hanno cercato di prestare soccorso al malcapitato, per il quale però non c'è stato nulla da fare. Sulla vicenda indagano anche i carabinieri. L'ipotesi più probabile è che si sia trattato di un malore.

redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium