/ Politica

Politica | 15 luglio 2019, 17:30

Venaria, il commiato del sindaco Falcone: "Risvegliare le coscienze e rompere le logiche del passato: questo il nostro successo"

Il primo cittadino dimissionario sta vivendo le ultime ore prima della nomina, attesa per domani, 16 luglio, del commissario prefettizio. "Spero porti avanti le gare già pronte, senza dimenticare i lavori da avviare"

Venaria, il commiato del sindaco Falcone: "Risvegliare le coscienze e rompere le logiche del passato: questo il nostro successo"

Ultime ore da sindaco, a Venaria, per Roberto Falcone. E se venerdì era stata la giornata dei saluti e dei ringraziamenti ai dirigenti e ai dipendenti del Comune e delle Società Partecipate, il primo cittadino dimissionario (domani dovrebbe realizzarsi la nomina del commissario che prenderà il suo posto) ha voluto rivolgere un pensiero anche al resto della città che ha governato in questi anni.

"Quattro anni sono pochi per qualsiasi sindaco che voglia cambiare volto alla Città, ma sono tantissimi per qualsiasi uomo che diventi sindaco - ha detto Falcone -. Io e la mia Giunta siamo stati certamente un elemento di rottura nelle logiche politiche usuali e già solo questo è un patrimonio che rimarrà. Sono stati quattro anni in cui ho lavorato al massimo delle mie capacità, senza un minuto fermo a risparmiare le energie". 

"E devo dire che risvegliare le coscienze e l’interesse dei miei concittadini, avere con tutti loro un nuovo approccio e un nuovo dialogo, restando sempre a disposizione, è stata una grande scommessa che abbiamo vinto tutti insieme, forse la più grande - prosegue il sindaco Cinque Stelle, il primo di Torino e provincia -. Sono stati quattro anni difficili e tortuosi, dall’intensità unica, ma soprattutto sono stati quattro anni in cui ho percepito costante e forte l’orgoglio profondo di servire questa bella e complicata Città". 

Non mancano nel suo commiato i ringraziamenti. "Ringrazio per il lavoro svolto gli assessori, tutti, che si sono succeduti in questi anni di mandato, che sempre hanno messo a disposizione la loro competenza per la comunità. Ora la parola passa al Commissario Prefettizio, a cui auguro buon lavoro e che accompagnerà Venaria Reale alle prossime elezioni, momento alto di partecipazione democratica a cui invito tutti i cittadini a non rinunciare mai. Auspico che il Commissario prenda a cuore le gare già pronte: la manutenzione delle scuole, del suolo pubblico e le aree mercatali. E poi i lavori da avviare: il parcheggio della Struttura Sanitaria, il Movicentro da traghettare fino alla sua realizzazione e i lavori del Bilancio partecipativo, la cui edizione 2019 ha visto anche quest’anno impegnarsi tanti cittadini". 


"Il mio saluto va poi a tutti i Consiglieri comunali, in particolare a coloro che si sono prodigati quotidianamente per costruire sinceramente una Venaria Reale migliore, di maggioranza o di minoranza che siano, con tutte le difficoltà che più volte abbiamo condiviso - conclude Falcone -. Auguro loro di cuore di proseguire con l’impegno verso la comunità e auguro ad altri di avvicinarsi, perché prendersi cura del territorio è un’esperienza bellissima. Quanto successo all’interno di una maggioranza consiliare, una tra le tante, non deve distogliere dall’obiettivo e dall’ambizione che questa Città merita: un futuro senza divisioni sciocche e senza personalismi in cui tutti insieme si lavori per far diventare davvero grande Venaria Reale. Lascio una Città più viva, più consapevole delle proprie potenzialità e della propria bellezza dopo un percorso iniziato con modestia e l’umiltà di voler imparare".

E infine un pensiero ai cittadini: "Grazie per questa opportunità, per il vostro affetto e per il vostro orgoglio di essere Venariesi: è stato un onore». 

M.Sci

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium