/ Sanità

Sanità | 17 luglio 2019, 18:23

Gestione dell'ictus, premio internazionale per l'ospedale Maria Vittoria di Torino

"Gold Status" per la Neurologia assegnato dalla European Stroke Association (Eso)

Gestione dell'ictus, premio internazionale per l'ospedale Maria Vittoria di Torino

Nella gestione del paziente affetto da ictus acuto, la Neurologia dell’Ospedale Maria Vittoria ha raggiunto un ulteriore importante obiettivo vedendo riconosciuta e certificata a livello internazionale, dalla European Stroke Association (Eso), la qualità nel trattamento del paziente affetto da cerebrovasculopatia dall'ingresso in Pronto Soccorso sino alla sua dimissione.

"A partire dal mese di settembre 2018 e per un intero trimestre - precisa Fabio Melis, responsabile della SS neurovascolare afferente alla Neurologia del Maria Vittoria - sono stati analizzati i protocolli diagnostici e di trattamento dei pazienti ricoverati presso l’Ospedale Maria Vittoria affetti da patologia cerebrovascolare sia ischemica che emorragica. Sono stati valutati, in particolare, alcuni specifici aspetti quali il tipo di ictus, la gravità clinica, i tempi di esecuzione della Tac dall’arrivo in pronto soccorso, i tempi di inizio del trattamento trombolitico in caso di ictus ischemico candidabile alla terapia fibrinolitica, l’esecuzione di adeguati test di screening della disfagia e la tempistica, i tempi di inizio del trattamento fisioterapico, l’esecuzione di imaging carotideo, il monitoraggio intensivo per la ricerca di fibrillazione atriale silente, la dimissione con adeguata terapia antitrombotica o anticoagulante nel paziente ischemico, la prescrizione di corretta terapia pressoria, ipolipemizzante e di adeguati consigli sulla correzione degli stili di vita (in primis il fumo di sigaretta), la destinazione del paziente alla dimissione, i tempi di ricovero in ospedale e infine la presa in carico nel post-ricovero attraverso un ambulatorio dedicato alle CerebroVasculopatie”.

Si completa quindi un percorso iniziato nel 2018 con il progetto ANGELS a cui l’Ospedale Maria Vittoria ha aderito con entusiasmo e che ha portato ad ottimizzare il “percorso ictus” nel DEA dell’Ospedale Maria Vittoria portando ad una significativa riduzione dei tempi di somministrazione della terapia trombolitica, attraverso il coinvolgimento attivo di tutti i professionisti coinvolti (Medici, Infermieri, Tecnici e OSS) e di tutte le strutture afferenti al DEA (Neurologia, MECAU, Radiologia, Laboratorio Analisi). I risultati conseguiti con la certificazione di GOLD STATUS premiano il lavoro di equipe che ha visto coinvolti, oltre agli attori che si dedicano all’assistenza del paziente durante la fase acuta che ha il suo naturale scenario nel Pronto Soccorso, i professionisti che quotidianamente gravitano intorno al paziente affetto da ictus nel corso del ricovero in ospedale (medici, infermieri, operatori socio-sanitari, fisioterapisti, logopedisti, assistenti sociali, nucleo di Continuità Assistenziale). La certificazione è stata ufficializzata a livello internazionale in occasione del Meeting Europeo dell’Ictus (European Stroke Organization Conference – Esoc 2019) tenutosi a Milano dal 22 al 24 Maggio 2019.

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium