/ Cronaca

Cronaca | 22 luglio 2019, 20:22

Chieri, ginecologo "ladro" e assenteista licenziato

Il 59enne professionista accusato di non aver rispettato gli orari imposti dall'Asl TO5 e di aver sottratto dei farmaci dagli ambulatori

Chieri, ginecologo "ladro" e assenteista licenziato

Licenziato per aver sottratto farmaci all'ambulatorio e perché accusato di essere assenteista. Un ginecologo dell'Asl TO 5 ha perso il lavoro a seguito dell'indagine condotta dal Nas di Torino.

Il 59enne professionista lavorava nel settore igiene pubblica. E' accusato di non  aver rispettato gli orari imposti dagli uffici dell'Asl anche se lui per giustificarsi ha spiegato di aver abbandonato il posto solo a seguito di una emergenza. Ma ai suoi danni è pesata soprattutto l'accusa di aver rubato dall'ambulatorio di Chieri farmaci e medicinali vari.

Ovviamente il diretto interessato ha definito "sproporzionato" il provvedimento a suo carico, assicurando di poter chiarire la propria posizione. Questa la replica dell'Asl: "Non abbiamo agito a cuor leggero. Il consiglio di disciplina ha fatto un'attenta valutazione dei fatti, ritenuti di estrema gravità. Per questo si è proceduto al licenziamento".

Massimo De Marzi e Daniele Angi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium