/ Politica

Politica | 07 agosto 2019, 12:25

Tav, la maggioranza si spacca: il Senato boccia le mozioni contro l'opera e approva quelle a favore

La Lega si è dichiarata a sostegno della Torino-Lione, votando il documento del Pd. Uno snodo non solo per l'infrastruttura, ma anche per l'esecutivo

Tav, la maggioranza si spacca: il Senato boccia le mozioni contro l'opera e approva quelle a favore

Quattro approvazioni e due bocciature. A passare sono state le mozioni a favore dell'opera e a rimanere al palo sono state quelle contrarie. Si è concluso così - in un vociare confuso e ricco scampanellio da parte della presidenza - il duello di parole e di gesti, di affondi e di schivate, di mosse strategiche e (non poche) provocazioni durato tutta la mattinata. 

E' quello che si è sviluppato oggi nell'aula del Senato. Palazzo Madama, infatti, è stata la cornice del dibattito e delle dichiarazioni che hanno preceduto il voto sulle sei mozioni (2 contrarie e 4 favorevoli, appunto) legate alla Torino-Lione.

E se le due forze di governo si sono schierate su posizioni opposte - favorevole la Lega, appoggiando la mozione proposta e poi rimaneggiata dal Partito Democratico, fermamente contrario il Movimento Cinque Stelle - questo non può che segnare un passaggio importante sul destino non solo della grande opera transfrontaliera, ma anche dell'esecutivo stesso.

 

Massimiliano Sciullo

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium