/ Cronaca

Cronaca | 09 agosto 2019, 12:22

Insultato sui social perché somiglia a Ribery: ragazzo disabile sfida “leoni da tastiera” sul campo

Berry, che gioca con la onlus Insuperabili, era stato fotografato insieme al neo centrocampista della Juventus Ramsey

Insultato sui social perché somiglia a Ribery: ragazzo disabile sfida “leoni da tastiera” sul campo

“Grazie a Dio ho una famiglia e degli amici alle spalle, ma ci sono persone fragili che dopo aver subito insulti sui social si sono anche suicidate”. Berry è un calciatore degli Insuperabili, la onlus che sostiene tredici academy di calcio per atleti disabili in tutta Italia, e nei giorni scorsi è stato pesantemente insultato sui social per via della sua somiglianza con Frank Ribery, ex campione del Bayern Monaco e della nazionale francese.

Originario di Teramo e da cinque anni a Torino, Berry è stato fotografato insieme al neo centrocampista della Juventus Aaron Ramsey, giunto a Torino per sostenere le visite al J Medical. La foto è poi finita sui social, ma dopo i primi commenti scherzosi sono arrivati gli insulti pesanti. Il ragazzo ha raccontato l’episodio di cyberbullismo a Davide Leonardi, responsabile di Insuperabili, ed è nata l'idea, insieme allo youtuber torinese Edoardo Mecca, di lanciare una sfida ai "leoni da tastiera" invitandoli a un confronto sul campo, in un torneo che si disputerà nei prossimi giorni a Milano.

"Per dimostrare a volto scoperto e senza maschere - dicono gli organizzatori - che la somiglianza di Berry con Ribery non è solo nell'aspetto, ma anche nel suo modo di giocare a calcio".  Il video che lancia la sfida è stato pubblicato su Youtube all'indirizzohttps://www.youtube.com/watch?v=XujJvaOj5EA

Marco Panzarella

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium