/ Viabilità e trasporti

Viabilità e trasporti | 17 agosto 2019, 15:12

Le cavagne troveranno posto sotto al Monviso nella nuova piazza Roma di Pinerolo

Il 3 settembre il Comune presenterà il progetto vincitore e gli altri due finiti sul podio, allestendo una mostra con tutte le 87 proposte che hanno partecipato al concorso

Le cavagne troveranno posto sotto al Monviso nella nuova piazza Roma di Pinerolo

Le linee ricordano quelle delle montagne che abbracciano Pinerolo, su tutte il Monviso. La nuova piazza Roma per ora è un progetto di massima, che i giovani architetti Stefano Martoglio (Giaveno) e Nicolò Orsini (Torino) dovranno definire nei dettagli nelle settimane a venire.

Il 3 settembre il Comune intende far raccontare dai suoi autori la proposta che ha vinto il concorso di progettazione, assieme alle altre due che si sono piazzate sul podio. In totale i progetti concorrenti sono stati 87 e verranno tutti esposti in una mostra.

In realtà l’idea vincente era un’altra e arrivava da Milano, ma la documentazione non era completa: mancava l’assicurazione richiesta, quindi è stata esclusa a vantaggio della seconda.

Martoglio e Orsini hanno uno studio in zona Gran Madre a Torino, l’Smno, e conoscono Pinerolo: “La conosciamo bene ed essendo anche maestri di sci, ci passiamo spesso per andare in Via Lattea”.

Il loro progetto “’l mercà” sostituisce la pericolante tettoia odierna con una che ricorda le vette dei monti. L’idea è quella di creare uno spazio polivalente coperto, come richiesto dal Comune, che possa essere impiegato non solo per ospitare il mercato delle cavagne, ma anche eventi e concerti.

I due giovani architetti, verso metà settembre, dovrebbero ottenere l’incarico ufficiale per proseguire con la progettazione – la legge impone un periodo di transizione, in attesa di eventuali ricorsi degli altri partecipanti alla gara.

Dal ricevimento dell’incarico ci saranno un massimo di 180 giorni per elaborare lo studio di fattibilità, il progetto definitivo e quello esecutivo. Ed è in questa fase progettuale che si entrerà nel dettaglio, valutando anche come organizzare i parcheggi attualmente presenti.

 

Nel frattempo il Comune dovrà reperire i soldi per cambiare definitivamente l’aspetto della piazza: attualmente ci sono a bilancio 400mila euro per la sola tettoia, ma “con il sindaco siamo d’accordo che occorre intervenire anche sul resto della piazza, e in totale ci vorranno circa 800mila euro” spiega l’assessore comunale all’Urbanistica Giulia Proietti.

Marco Bertello

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium