/ Cronaca

Cronaca | 21 agosto 2019, 18:58

Torino, perseguita l'ex fidanzata e la aspetta sotto casa con un coltello: arrestato per stalking

La storia d'amore tra i due era durata appena un mese

Torino, perseguita l'ex fidanzata e la aspetta sotto casa con un coltello: arrestato per stalking

 

La loro storia era durata appena un mese. Il tempo necessario, per lei, per accorgersi che lui, un venticinquenne rumeno, aveva un'indole aggressiva e litigiosa; si inalberava infatti per futili motivi e non si faceva scrupolo di usare la violenza.

Per questo, la donna, circa tre settimane fa, aveva deciso di porre fine alla loro relazione: da quel momento ha però avuto inizio una lunga serie di giornate scandite da decine di telefonate da numero privato, appostamenti sotto casa di lei per parlarle, addirittura minacce di suicidio se non fosse tornata insieme a lui. Qualche volta, i messaggi molesti contenevano minacce di morte: "Scendi e parliamo, altrimenti ti uccido".

Ieri mattina, la donna, che vive nel quartiere Madonna di Campagna, è stata svegliata alle 7 dal suono del campanello di casa. Guardando dallo spioncino non ha visto nessuno, ma ha notato la sagoma dello stalker sul balcone; inutilmente, allora, ha finto di non essere in casa.

Il giovane ha continuato a fare la spola tra il balcone e il pianerottolo. Solo dopo qualche ora, la donna si è convinta a rivolgersi alle Forze dell’ordine. Operatori della Squadra Volante si sono recate sul posto e hanno fermato l’uomo sulle scale fra il terzo e il quarto piano dello stabile. Gli agenti hanno appurato che l'uomo aveva coperto con del nastro adesivo di carta lo spioncino della porta di casa della vittima.

A seguito della perquisizione dell'auto in uso al giovane, è stato poi rinvenuto e sottoposto a sequestro un coltello da cucina lungo 23 centimetri. L’uomo è stato arrestato per atti persecutori e denunciato per porto d'arma o di oggetto atto a offendere.

 

redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium