/ Eventi

Eventi | 11 settembre 2019, 14:02

A Torino due giorni di dialogo diretto tra medici e cittadini contro le fake news

L'evento, "SaluTo", sarà ospitato il 20 e 21 settembre alle Ogr

A Torino due giorni di dialogo diretto tra medici e cittadini contro le fake news

"È sufficiente fare sport due ore a settimana per essere un forma". "L'obesità è una questione puramente estetica". "Russare è segno di sonno profondo". Sono queste alcune delle fake su stili di vita, diabete e obesità che verranno affrontate e si cercherà di contrastare a SaluTO, la due giorni di dialogo diretto gratuito fra cittadini e medici sul tema sanitario, in programma il 20 e 21 settembre alle Ogr di Torino.

Al mattino sono previsti incontri professionali e relazioni di esperti e moderatori rivolti agli addetti del settore, mentre al pomeriggio ci saranno appuntamenti aperti al pubblico. Per ampliare ulteriormente la platea verranno organizzati concerti ed altri eventi.

SaluTO, nato su iniziativa della Scuola di Medicina dell’Università degli Studi di Torino, in collaborazione con la Città e “Your Event Group”, vuole portare la medicina fuori dai convegni accademici, dando la possibilità a tutti di chiarire dubbi e fare domande su temi quali salute, prevenzione e stili di vita direttamente ad esperti del campo.

Dopo questa prima edizione, come ha spiegato il Coordinatore di SaluTo e endocrinologo Ezio Ghigo, “l’obiettivo è che questo appuntamento diventi tradizionale e duri una settimana: ogni giorno sarà dedicato ad un evento diverso”. "La disinformazione - ha aggiunto - in ambito sanitario è un problema e può fare danni".

Temi al centro di questa prima edizione saranno gli stili di vita e le malattie ad essi connessi, come diabete e obesità. Si parlerà poi di chirurgia plastica, chirurgia innovativa generale e specialistica, medicina estetica, tecniche di riabilitazione, sport e attività fisica. 

“E’ un progetto – ha detto l’assessore al Commercio Alberto Sacco – a cui teniamo molto come Comune. Di SaluTO sono molto importanti gli aspetti divulgativi, le ricadute sul turismo e lavoro: è una grande occasione per il nostro territorio”. 

Cinzia Gatti

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium