/ Cronaca

Cronaca | 23 settembre 2019, 15:05

"Appendino assuma altri tecnici": presidio dei lavoratori davanti al Comune di Torino

La scorsa settimana annunciata l'entrata in servizio di 238: solo 34 destinate al settore tecnico

"Appendino assuma altri tecnici": presidio dei lavoratori davanti al Comune di Torino

L'Amministrazione Appendino assuma altri tecnici”: è questa la richiesta delle centinaia di dipendenti comunali che questa pomeriggio hanno dato via ad un mini-corteo, con presidio in piazza Palazzo di Città.

La scorsa settimana la giunta ha approvato il piano di reclutamento della nuova forza lavoro, che prevede entro la primavera 2020 l’entrata in servizio di 238 persone. Di questi 20 nel profilo di “istruttore tecnico” e 14 in quello di “responsabile tecnico”, “a fronte di un’uscita per pensionamento di circa 200 unità” tra Quota 100 e Legge Fornero.

“Nel corso di questi anni – spiega l'RSU– abbiamo permesso, tra mille difficoltà dovute ad investimenti sempre più esigui, il funzionamento della macchina comunale, il mantenimento degli edifici, del verde, delle infrastrutture della Città”.

"E' inaccettabile - aggiungono - che la situazione di crisi finanziaria dell'Ente si risolva tagliando i servizi e i posti di lavoro".  A questo si aggiunge che negli ultimi dieci anni, nel settore tecnico, non è stato immesso nuovo personale.

 

Motivazioni che hanno spinto i lavoratori a dare il via alla protesta. “Chiediamo l’aumento delle assunzioni e come promesso dal programma di governo della Città, la valorizzazione delle risorse interne”, concludono i manifestanti.

Cinzia Gatti

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium