Attualità - 04 ottobre 2019, 17:44

Si può fare colpo di fronte a un bel quadro? La Fondazione Sandretto scommette di sì

Arriva anche a Torino la app francese di "Muzing", che combina appuntamenti, ma solo nei musei e nei luoghi d'arte. La FSRR è il primo luogo a essere "incluso" nel capoluogo piemontese

Si può fare colpo di fronte a un bel quadro? La Fondazione Sandretto scommette di sì

E se per fare colpo servisse un bel quadro? Oppure una creazione di un artista emergente? In Francia sono convinti che i tempi dei drink e delle cenette a lume di candela siano finiti e propongono una nuova strada per conquistare l'anima gemella: portarla a una mostra.

E così, al posto di Tinder, ecco arrivare "Muzing": la app che permette di combinare profili di persone single in cerca di aspiranti fidanzati, ma che invece dei locali glamour preferisce le passioni culturali. Ci si cerca, si osserva il profilo e ci si dà un appuntamento "artistico".

Dove? In Italia, per ora, gli enti coinvolti erano il museo d'arte contemporanea Madre di Napoli, il Museo del Novecento di Milano, la Fondazione Prada, il Museo Valsecchi e il Pirelli Hangar Bicocca. Ma adesso gli amanti (della cultura, innanzitutto) possono trovare il loro luogo di incontro anche a Torino: la Fondazione Sandretto Re Rebaudengo è infatti la prima "cornice" del capoluogo piemontese a essere coinvolta nel progetto.

Ma non è necessario abbinare alla visita museale una cenetta romantica: basta selezionare l'opzione "incontri in amicizia". Almeno, si risolve l'imbarazzo di dover andare a visitare una mostra senza nessuno con cui condividere l'esperienza. Poi, chissà che Cupido non ci metta del suo.

Massimiliano Sciullo

Ti potrebbero interessare anche:

SU