Attualità - 07 ottobre 2019, 13:45

“Peso e benessere”, torna l’Obesity Day: il 10 ottobre iniziative in diversi punti dell’Asl TO5

L'elenco delle iniziative in programma a Chieri, Moncalieri, Nichelino e Carmagnola

“Peso e benessere”, torna  l’Obesity Day: il 10 ottobre iniziative in diversi punti dell’Asl TO5

La 19esima edizione dell’Obesity Day 2019 che ricorre giovedì 10 ottobre propone un focus su “Peso e Benessere”. Si tratta di una campagna nazionale di sensibilizzazione sulla prevenzione ed il trattamento di sovrappeso ed obesità alla quale aderiscono vari Centri sparsi su tutto il territorio nazionale, promossa dall’Associazione Italiana di Dietetica e Nutrizione Clinica (ADI).

L’ASL TO5 ha aderito anche quest’anno alla giornata nazionale “OBESITY DAY” il 10 ottobre 2019 attraverso la Struttura Semplice Igiene della Nutrizione che è riconosciuta dall’ADI, ormai da diversi anni, come Centro Obesity Day, creando una rete in collaborazione con i Distretti di Chieri, Carmagnola, Moncalieri e Nichelino, la S.C. Pediatria e Neonatologia del Presidio Ospedaliero “Maggiore” di Chieri, la S.C. Pediatria e Terapia Intensiva Neonatale del Presidio Ospedaliero “Santa Croce” di Moncalieri, la S.C. Cardiologia del Presidio Ospedaliero “Santa Croce” di Moncalieri ed i Medici di Medicina Generale e Pediatri di Libera Scelta dell’ASL TO5.

L’obesità è una condizione causata nella maggior parte dei casi da stili di vita scorretti: da una parte, un’alimentazione ipercalorica con scarso consumo di frutta e verdura e dall’altra un ridotto dispendio energetico a causa di inattività fisica. L’obesità è quindi prevenibile. Rappresenta uno dei principali problemi di salute pubblica a livello mondiale sia perché la sua prevalenza è in costante e preoccupante aumento non solo nei Paesi occidentali ma anche in quelli a basso-medio reddito sia perché è un importante fattore di rischio per varie malattie croniche, quali diabete mellito di tipo 2, malattie cardiovascolari e tumori.

L’Obesità è una malattia da affrontare in maniera integrata. In Italia è sovrappeso oltre 1 persona su 3 (36%, con preponderanza maschile: 45,5% rispetto al 26,8% nelle donne), obesa 1 su 10 (10%), diabetica più di 1 su 20 (5,5%) e oltre il 66,4% delle persone con diabete di tipo 2 è anche sovrappeso o obeso.

In totale, sovrappeso e obesità rappresentano il quinto più importante fattore di rischio per mortalità globale e i morti causati dall’obesità sono almeno 2,8 milioni/anno nel mondo.

Sembrerebbe che i costi diretti legati all’obesità in Italia siano pari a 22,8 miliardi di Euro ogni anno e che il 64% di tale cifra venga speso per l’ospedalizzazione.

Le informazioni sui comportamenti correlati a questo problema di salute che riguarda la popolazione dell’ASL TO5 sono state tratte, per i bambini (8-10 anni), dalla Sorveglianza nazionale “OKkio alla Salute 2016” e per gli adolescenti (11, 13 e 15 anni) dalla sorveglianza internazionale Health Behaviour in School-aged Children (HBSC 2014), condotte dalla S.S. Igiene della Nutrizione – S.C. Igiene degli Alimenti e della Nutrizione ASL TO5; per gli adulti i dati sono stati tratti dalla Sorveglianza nazionale “Passi” condotta dalla S.C. Igiene e Sanità Pubblica ASL TO5.

La “fotografia” scattata nel 2016 dalla Sorveglianza OKkio alla Salute nell’ASL TO5 su 22 classi della scuola primaria, (460 bambini) evidenzia il mantenimento della leggera diminuzione della percentuale di bambini tra gli 8 e i 9 anni in eccesso ponderale, che risulta essere quasi 1 bambino su 4 (23,5%), di cui il 17% dei bambini è in sovrappeso (21% è il dato nazionale) e 5% obeso (10% è il dato nazionale); tali valori che nel 2012 erano del 18% per il sovrappeso e l’8% per l’obesità.

Per quanto riguarda l’alimentazione, i bambini dell’ASL TO5 consumano poca frutta e verdura e pochi fanno una colazione adeguata, infatti soltanto 1 bambino su 10 consuma frutta e verdura (11% dato ASL TO5 rispetto all’8% del dato nazionale) secondo le raccomandazioni di almeno 5 porzioni al giorno e 3 bambini su 5 fa una colazione adeguata (57% dato ASL TO5 identico al dato nazionale). Mentre 1 bambino su 10 non fa una attività fisica sufficiente (dato identico a quello nazionale).

Nella sorveglianza internazionale HBSC 2014, in Piemonte sono state campionate complessivamente 159 classi, la prima e la terza classe della scuola secondaria di primo grado (scuola media) e la seconda della scuola secondaria di secondo grado (scuola superiore). Gli adolescenti coinvolti nell’indagine sono stati 2.300 rappresentativi delle classi di età 11, 13 e 15 anni.

Tra i paesi partecipanti all’indagine internazionale HBSC, l’Italia rimane, però, nelle prime due fasce d’età considerate, uno dei paesi che ha le più alte percentuali di sovrappeso e obesità: tra i ragazzi in sovrappeso o obesi il 20% degli 11enni, circa il 19% dei 13enni e il 15% dei 15enni.  In generale sono i maschi ad avere percentuali più elevate di sovrappeso o obesità.

Il 21,5% dei ragazzi piemontesi che mangia frutta una volta al giorno tutti i giorni, contribuiscono, insieme ai 20,7% di quelli che ne consuma più di una volta al giorno, a raggiungere la quota del 40% circa che ne consuma una o più volte al giorno.

Il 19,9% dei ragazzi che mangia verdura una volta al giorno tutti i giorni, contribuiscono, insieme ai 18,1% di quelli che ne consuma più di una volta al giorno, a raggiungere la quota del 38% circa che ne consuma una o più volte al giorno.

Fare attività fisica regolare non sembra un’abitudine diffusa fra gli adolescenti piemontesi: il 6% dei ragazzi non fa alcuna attività fisica, quindi è sedentario quasi 1 ragazzo su 10, solo il 17% raggiunge la frequenza di almeno 6-7 giorni la settimana.

Secondo i dati del Rapporto Passi 2016 (riferito agli anni 2012-2015), nell’ASL TO5, degli adulti tra i 18-69 anni di età, quasi quattro persone (37%) su dieci risultano essere in eccesso ponderale (37% dato regionale). Gli adulti dell’ASL TO5 consumano poca frutta e verdura, infatti soltanto il 5,4% (10,7% dato regionale) consuma al giorno almeno le 5 porzioni raccomandate, mentre il 31,2% (53,2% dato regionale) ne consuma almeno 3 porzioni. Gli adulti sedentari dell’ASL TO5 sono il 53,8% (32,8% dato regionale), quindi una persona su due.

Le iniziative previste sono:

  • 10 ottobre 2019 adesione alla Giornata Nazionale “OBESITY DAY”:

- apertura gratuita al pubblico dell’ambulatorio nutrizionale della Struttura Semplice Igiene della Nutrizione dell’ASL TO5 di Via San Francesco D’Assisi 35 a Nichelino, Piano dalle 09.00 alle 13.00. L’appuntamento pomeridiano, dalle 15.30 alle 17.30 si svolgerà  presso l’infopoint del Parco Miraflores (Boschetto) di Nichelino dove il personale della  S.S. Igiene della Nutrizione fornirà informazioni sui corretti stili di vita.

- apertura gratuita al pubblico dell’ambulatorio nutrizionale itinerante della Struttura Semplice Igiene della Nutrizione presso la sede del Distretto di Chieri in Piazza Silvio Pellico n° 1 a Chieri, Primo Piano, stanza n° 6, dalle 09.00 alle 13.00 e dalle ore 14.00 alle ore 17.00.

·           11 ottobre 2019 proseguimento della Giornata Nazionale “OBESITY DAY”:

- apertura gratuita al pubblico dell’ambulatorio nutrizionale itinerante della Struttura Semplice Igiene della Nutrizione dell’ASL TO5 presso la sede del Distretto di Moncalieri in Via Vittime di Bologna 20 a Moncalieri, Secondo Piano, stanza n°10 dalle 09.00 alle 13.00 e dalle ore 14.00 alle ore 17.00.

- apertura gratuita al pubblico dell’ambulatorio nutrizionale itinerante della Struttura Semplice Igiene della Nutrizione presso la sede del Presidio Ospedaliero San Lorenzo di Carmagnola in Via Ospedale n°13, Zona ambulatoriale adiacente al punto prelievo – Piano terra dalle 09.00 alle 13.00 e dalle ore 14.00 alle ore 17.00.

La popolazione residente nel territorio dell’ASL TO5 potrà rivolgersi in queste sedi, senza prenotazione e gratuitamente per effettuare una rilevazione del peso, della statura, della circonferenza addominale e per ricevere consigli, informazioni, suggerimenti su una corretta alimentazione e la lettura critica delle etichette dei prodotti alimentari. Tutti coloro che parteciperanno riceveranno, inoltre, materiale informativo e una valutazione scritta del proprio stato nutrizionale.

·      la S.C. Pediatria e Neonatologia del Presidio Ospedaliero “Maggiore” di Chieri insieme all’Associazione di volontariato del Bambino in ospedale (ABIO) promuove per i bambini ricoverati in reparto l’iniziativa “QUATTRO PASSI IN REPARTO”, nella quale si farà giocare i bambini cominciando con una passeggiata simbolica lungo il corridoio del reparto per poi organizzare giochi che promuovano il movimento divertendosi. In tale occasione si ricorderà sia ai bambini che ai genitori l’importanza dell’attività fisica come comportamento fondamentale per prevenire l’obesità infantile. Inoltre il personale sanitario distribuirà ai genitori dei bambini ed ai visitatori materiale informativo su una corretta alimentazione ed attività fisica in rete con la S.S. Igiene della Nutrizione.

·      la S.C. Pediatria – Terapia Intensiva Neonatale del Presidio Ospedaliero “Santa Croce” di Moncalieri promuove l’iniziativa attraverso il personale sanitario che distribuirà ai genitori dei bambini ed ai visitatori materiale informativo su una corretta alimentazione ed attività fisica in rete con la S.S. Igiene della Nutrizione.

·      la S.C. Cardiologia del Presidio Ospedaliero “Santa Croce” di Moncalieri distribuirà ai propri pazienti ed ai visitatori materiale informativo su una corretta alimentazione ed attività fisica in rete con la S.S. Igiene della Nutrizione.

·      Medici di Medicina Generale ed i Pediatri di Libera Scelta dell’ASL TO5 forniranno ai propri assistiti per prevenire l’Obesità consigli e materiale informativo su una corretta alimentazione ed attività fisica, in rete con la S.S. Igiene della Nutrizione.

ottobre 2019– prosegue in questo mese la “Prevenzione dell’Obesità”:

·      l’ambulatorio dell’Obesità infantile della S.C. Pediatria e Neonatologia del Presidio Ospedaliero “Maggiore” di Chieri fornirà ai suoi piccoli utenti, oltre che ai genitori, consigli e materiale informativo su una corretta alimentazione ed attività fisica, in rete con la S.S. Igiene della Nutrizione.

·      l’ambulatorio della Dietologia pediatrica della S.C. Pediatria – Terapia Intensiva Neonatale del Presidio Ospedaliero “Santa Croce” di Moncalieri fornirà ai suoi piccoli utenti, oltre che ai genitori, consigli e materiale informativo su una corretta alimentazione ed attività fisica, in rete con la S.S. Igiene della Nutrizione.

·      Medici di Medicina Generale ed i Pediatri di Libera Scelta dell’ASL TO5 forniranno, ai propri assistiti per prevenire l’Obesità, consigli e materiale informativo su una corretta alimentazione ed attività fisica, in rete con la S.S. Igiene della Nutrizione.

16, 23 e 30 ottobre: prosegue l’attività dell’ambulatorio nutrizionale della Struttura Semplice Igiene della Nutrizione dell’ASL TO5 di Via San Francesco D’Assisi n° 35 a Nichelino, 3° Piano. La popolazione residente nel territorio dell’ASL TO5, prenotata precedentemente in tali date, si rivolgerà in questa sede, per effettuare una consulenza nutrizionale. Tutti coloro che accederanno all’ambulatorio nutrizionale riceveranno, inoltre, materiale informativo.

Massimo De Marzi

Ti potrebbero interessare anche:

SU