/ Cronaca

Cronaca | 08 ottobre 2019, 11:33

Grave incidente a Chieri, tre bambini piccoli investiti da una Toyota Land Cruiser. Uno è in pericolo di vita (FOTO e VIDEO)

Sono tutti bimbi fra i 3 e i 4 anni. Il più grave, portato in elicottero al Regina Margherita, sottoposto a un delicato intervento. I carabinieri stanno indagando per ricostruire la dinamica di quanto avvenuto all'esterno dell'asilo

Grave incidente a Chieri, tre bambini piccoli investiti da una Toyota Land Cruiser. Uno è in pericolo di vita (FOTO e VIDEO)

Grave incidente stradale nella mattinata di oggi, martedì 8 ottobre, in corso Torino a Chieri.

Poco dopo le ore 10.30, su un'area esterna di pertinenza dell'asilo "La casa nel bosco", per motivi in corso di accertamento da parte dei carabinieri, una Toyota Land Cruiser, parcheggiata su un tratto in leggera salita, ha iniziato a muoversi all'indietro, investendo 5 bambini, 3 dei quali sono stati trasportati presso vari ospedali.

I piccoli coinvolti hanno tutti un'età compresa tra i 3 e i 4 anni. Il più grave, un codice rosso, è stato trasportato con l'elicottero del 118 al Regina Margherita di Torino, dopo essere stato intubato. Ha subito un politrauma, con trauma cranico toracico addominale. A breve finirà in sala operatoria per un delicato intervento neurochirurgico. La prognosi ovviamente è riservata.

Un secondo bambino, in codice giallo, è stato portato anche lui al Regina Margherita ma con un'ambulanza medicalizzata, mentre quello meno grave, in codice verde, è stato condotto all'ospedale di Chieri.

Intanto, sono in corso le indagini da parte dei carabinieri per ricostruire la dinamica che ha portato all'investimento. La macchina risulterebbe intestata a una delle proprietarie dell'asilo, ma sarebbe in uso al fratello, che adesso rischia di essere indagato per lesioni personali stradali gravissime.

I militari stanno cercando di capire se l'auto fosse stata messa in sicurezza correttamente. Non si esclude, peraltro, l'ipotesi del guasto.

"E' stato un fatale incidente avvenuto nel parcheggio. Siamo tutti molto scossi", ha detto una delle titolari dell'asilo, precisamente la proprietaria della vettura protagonista dell'investimento dei bambini. "Stiamo cercando di gestire la situazione, dobbiamo dare attenzione all'emotività di tutti".

m.d.m.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium