/ Eventi

Eventi | 10 ottobre 2019, 17:18

A Pinerolo si comprende il valore della luce, pranzando al buio

Sabato 12 appuntamento per tutti al centro commerciale Le Due Valli con l’Uici, mentre gli studenti fanno merende da non vedenti

A Pinerolo si comprende il valore della luce, pranzando al buio

A iniziare sono stati gli studenti delle scuole di primo e secondo grado di Pinerolo e della provincia, ma sabato si terrà un pranzo aperto a tutti per comprendere quanto sia importante la luce e come sia complicato vivere “al buio”.

Il centro commerciale Le Due Valli di via Cascina Vastameglio 3 sta ospitando il “Buio è servito Tour... il gusto non ha bisogno di vista”. Da martedì 8 fino a domani, dalle 9 alle 12, i bambini e i ragazzi delle scuole sono portati a vivere l’esperienza di una merenda da non vedenti: una mascherina, infatti, impedisce loro l’uso della vista sviluppando gli altri sensi e insegnando loro come la mente riesca a elaborare e memorizzare le posizioni di sala, tavolo, cose e persone. Gli alunni possono anche confrontarsi con i volontari dell’associazione Uici (Unione italiana ciechi e ipovedenti), conoscere il linguaggio Braille e sperimentare l’ipovisione.Sabato 12, alle 12,30, nell’area food, si terrà un’esperienza per tutti: il “pranzo al buio”, con una mascherina indosso e alcune persone cieche dell’Uici Torino in veste di camerieri.

Giovanni Laiolo, presidente dell’associazione torinese, spiega: «L’immersione nel buio permette anche, seppur per brevi istanti, di avvicinarsi alla vita quotidiana di chi non vede, scoprendo un mondo fatto di limiti, ma anche di insospettabili risorse». Gli fa eco il direttore de Le Due Valli Paolo Fontana: «La bellezza di questo evento non è solo la solidarietà ma risiede nel fatto che possiamo imparare a sviluppare altri sensi come gusto ed olfatto accompagnati da chi, come i non vedenti, questi sensi li utilizza abitualmente», scoprendo che esiste anche una vita piena e soddisfacente al buio.

Per prenotare il proprio posto al pranzo, telefonare al 349 4419268

 

Marco Bertello

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium