/ Cronaca

Cronaca | 12 ottobre 2019, 13:22

Operatore della luce senza tesserino e autorizzazione: la Polizia municipale di Vigone indaga

Su segnalazione di un anziano, che ha ricevuto una visita per cambiare il contratto

Operatore della luce senza tesserino e autorizzazione: la Polizia municipale di Vigone indaga

Giovedì un anziano vigonese ha ricevuto una telefonata sospetta, che annunciava l’arrivo a casa sua, il giorno, dopo di un operatore Enel per controllare la fattura e cambiargli contratto.

L’uomo si è rivolto alla Polizia municipale di Vigone e il comandante gli ha lasciato il suo numero di cellulare per chiamarlo se il presunto operatore si fosse presentato.
Il giorno dopo, come annunciava la telefonata, una persona si è presentata, ma non era dell’Enel e non aveva tesserino di riconoscimento. L’anziano ha quindi preso tempo e chiamato il comandante della Municipale che è intervenuto per far luce sulla situazione: «L’uomo controllato ha 58 anni e ha detto di lavorare per un’agenzia, che non ha però segnalato al Comune la sua attività in paese, come prevede la legge – spiega il comandante Marco Peiretti –. Stiamo quindi compiendo delle verifiche per vedere se fosse venuto effettivamente per un contratto o meno».

L’invito della Municipale è, in situazioni sospette come questa, di rivolgersi a lei e non fare estranei in casa.

Marco Bertello

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium