Cronaca - 14 ottobre 2019, 12:57

Ha ricominciato a respirare da sola la bimba travolta a Chieri da suv. Ma le sue condizioni restano gravi. Lo affermano fonti sanitarie

La piccola è sotto osservazione e con prognosi riservata: i sanitari temono danni neurologici. Nell'incidente erano rimasti coinvolti altri due bambini: uno è stato dimesso dal Cto con una prognosi di dieci giorni, l'altro è stato medicato sul posto

Ha ricominciato a respirare da sola la bimba travolta a Chieri da suv. Ma le sue condizioni restano gravi. Lo affermano fonti sanitarie

A quasi una settimana dall'incidente la situazione resta grave, anzi gravissima, ma ora la bimba di due anni e mezzo travolta martedì 8 ottobre da un suv parcheggiato davanti al suo asilo, a Chieri, avrebbe ricominciato a respirare da sola. Lo affermano fonti sanitarie. Ovviamente è ancora troppo presto per capire se potrà riprendere coscienza. 

La piccola, che ha riportato un grave trauma cranico, è stata ricoverata nel reparto di rianimazione del Regina Margherita di Torino, dove è stata sottoposta a un delicatissimo intervento chirurgico durato più di 6 ore. Al momento rimane intubata e sotto attenta osservazione da parte dei medici, che potrebbero tentare di ridurle a poco poco la sedazione per valutare eventuali danni neurologici. La prognosi resta comunque riservata e la situazione ritenuta molto grave.

Nell'incidente erano rimasti coinvolti altri due bambini: uno è stato dimesso dal Cto di Torino con una prognosi di dieci giorni, l'altro è stato medicato sul posto. L'uomo che ha parcheggiato l'auto davanti all'asilo, fratello di una delle titolari dell'istituto, è stato denunciato dai carabinieri per lesioni personali stradali gravissime, visto che la vettura è tornata indietro, essendo sistemata in un tratto in leggera salita.

Difeso dall'avvocato Mariagrazia Pellerino, l'uomo ha spiegato di aver tirato il freno a mano. Le indagini proseguono per capire se l'auto era stata messa correttamente in sicurezza.

Massimo De Marzi e Daniele Angi

Ti potrebbero interessare anche:

SU