Attualità - 15 ottobre 2019, 07:53

Una raccolta firme contro la chiusura delle poste in via Negarville: "Presidio fondamentale per il quartiere"

Presentata una mozione dal vicepresidente della Circoscrizione 2 Alessandro Nucera

Una raccolta firme contro la chiusura delle poste in via Negarville: "Presidio fondamentale per il quartiere"

Lo SPI CGIL della Lega Mirafiori-Santa Rita ha fatto partire una petizione per chiedere di fermare la chiusura delle poste di via Negarville 8/2. L'appuntamento è questa mattina dalle ore 10 con un presidio di fronte all'ufficio, mentre nel corso dei giorni la raccolta firme proseguirà nella sede territoriale di via Roveda 17.

E' un ulteriore tassello che si aggiunge alla mappa delle chiusure sparse per i quartieri di Torino, come corso Casale 196, corso Moncalieri 254 e via Verres 1/A. Un'operazione che rientra nel piano di riorganizzazione di Poste Italiane previsto a livello nazionale, portanto allo stop di 455 uffici e la riduzione dell'orario di apertura in 608. 

"Questo ufficio è della massima importanza - spiegano dal sindacato -. Chiudendolo, verrebbe a mancare un servizio importante in un quartiere ad alta densità abitativa e con la presenza anche di varie attività lavorative".

"In questa zona - continuano - vi sono molti pensionati per i quali è più difficile spostarsi, tenuto conto che è anche in progetto la soppressione di alcune fermate del trasporto pubblico. Vogliamo riporre al centro dell’attenzione la necessità di rivitalizzare questa periferia".

La chiusura dell'ufficio è anche oggetto di una mozione presentata dal vicepresidente dalla Circoscrizione 2 Alessandro Nucera: "Questa razionalizzazione - spiega - rischia di tradursi in gravi disservizi per la popolazione. Gli anziani non potranno  usufruire di servizi essenziali per pagare le bollette o riscuotere la pensione. Gli altri uffici di Mirafiori sono troppo lontani".

"Chiediamo alla sindaca Appendino - conclude - di adoperarsi per garantire il mantenimento delle poste di via Negarville, in una zona già soggetta a riqualificazione".

Manuela Marascio

Ti potrebbero interessare anche:

SU