Cronaca - 15 ottobre 2019, 16:08

Accusato di violenza sessuale e molestie, maresciallo della Taurinense chiede il rito abbreviato

Alla prossima udienza, in programma il 27 novembre, il sostituto procuratore Barbara Badellino discuterà la richiesta di rinvio a giudizio e farà la requisitoria

Accusato di violenza sessuale e molestie, maresciallo della Taurinense chiede il rito abbreviato

Ha chiesto il rito abbreviato G.G., 35enne maresciallo e istruttore di sci della "Brigata Alpina Taurinense", processato a Torino per tre presunti episodi di violenza sessuale ai danni di tre giovani donne militari, palpeggiate nel corso di allenamenti, e due casi di maltrattamenti, uno ai danni di di una ragazza e l'altro aggravato dal movente razziale, contro un sottoposto di origine maghrebina.

La proposta è stata formalizzata stamani dal suo avvocato, Riccardo Mazzucchetti Magnani, al gup Valentina Soria. I casi sono avvenuti al Passo del Tonale, Brusson, Sestriere e Olulx., nel corso di allenamenti tra il gennaio 2017 e il febbraio 2018.

Anche un secondo imputato, un capitano accusato di favoreggiamento, ha chiesto di essere processato con rito abbreviato. Per altri due militari, uno dei quali imputato di omessa denuncia e l'altro di tentato favoreggiamento, gli avvocati non hanno chiesto riti alternativi.

Alla prossima udienza, in programma il 27 novembre, il sostituto procuratore Barbara Badellino discuterà la richiesta di rinvio a giudizio e farà la requisitoria per gli imputati che hanno scelto il rito abbeviato. Due persone offese, assistite dall'avvocato Valerio D'Atri, si sono costituite parte civile.

redazione

Ti potrebbero interessare anche:

SU