Cronaca - 16 ottobre 2019, 20:31

Torino, nuovamente imbrattato il “Totem della Pace” della Pellerina

La scritta “Nessuna pace per chi fa guerra”, firmata Fai, è nuovamente ricomparsa a pochi giorni dall'operazione di pulizia degli Ecovolontari Rivaltesi. Striscione sotto casa di una volontaria

Torino, nuovamente imbrattato il “Totem della Pace” della Pellerina

“Nessuna pace per chi fa guerra”, firmato Federazione Anarchica Italiana: è stato nuovamente imbrattato, a pochi giorni di distanza dall'opera di pulizia realizzata dal gruppo degli Ecovolontari Rivaltesi, il “Totem della Pace” della Pellerina, realizzato nel 2011 dallo scultore Mario Molinari in occasione del 150° dell'Unità d'Italia. La scritta, sempre la solita, aveva già campeggiato sull'opera per diversi anni prima dell'intervento di verniciatura che ne aveva ristabilito il decoro.

Come se non bastasse, riferisce la Città di Rivalta sulla propria pagina Facebook, una delle rappresentanti degli Ecovolontari si è ritrovata uno striscione sotto casa recante la scritta “L'antimilitarismo non si cancella, siete complici della guerra”. Sulla vicenda è intervenuto il capo-gruppo in Consiglio Comunale e Consigliere Regionale dei Moderati Silvio Magliano, da sempre attento agli sviluppi riguardanti l'opera: “Metodi e situazione – dichiara – inaccettabili: gente che ormai, evidentemente, prende la questione come una sfida personale. Scandaloso accusare dei volontari che, quotidianamente, si spendono in maniera gratuita per il bene dell’ambiente e delle persone, di essere complici della guerra”.

Lo stesso Magliano, insieme a cittadini come Lorenzo Ciravegna del comitato TorinoBcps, invoca provvedimenti drastici: “Chiederò – prosegue il primo - la collocazione di telecamere per scongiurare eventuali, e a questo punto probabili, nuovi atti di vandalismo”.

Marco Berton

Ti potrebbero interessare anche:

SU