/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 17 ottobre 2019, 17:02

Coalvi entra in Fassoneria: sinergia con Compral per promuovere in Italia i bovini di Razza Piemontese

Presentato il nuovo progetto di Fassoneria, che si afferma sul mercato con l’ambizione di essere portavoce sul territorio italiano della qualità superiore della carne di Razza Piemontese

Coalvi entra in Fassoneria: sinergia con Compral per promuovere in Italia i bovini di Razza Piemontese

Promuovere in Italia la Razza Piemontese: è questo il grande obiettivo del progetto Fassoneria, che questa mattina ha annunciato l’ingresso in società di Coalvi: uno step, quello presentato dal giovane imprenditore torinese Fabrizio Bocca,  che mira a dare una svolta importante a un percorso già virtuoso, iniziato nel lontano 2013.

Oggi, sei anni dopo la nascita del progetto, a incontrarsi nel marchio Fassoneria sono due realtà che più rappresentano la qualità della carne piemontese: Compral, che nel 2014 aveva comprato il 50% delle quote della società, e il Consorzio di Tutela della Razza Piemontese Coalvi, che ne rileva il 33%. Grazie a questa sinergia, Fassoneria si presenta sul mercato italiano come un progetto rafforzato, maturo e consapevole, capace di diventare portavoce sul territorio nazionale della qualità superiore espressa dalla carne di Razza Piemontese.

Orgoglioso del percorso svolto fin ora il fondatore di Fassoneria, Fabrizio Bocca: “Sono molto legato a questo progetto e vederlo crescere in questo modo è motivo di grande soddisfazione”. “Quando ho aperto il primo punto vendita non mi aspettavo tanto successo, oggi ci apprestiamo a diventare i portavoce dell’eccellenza piemontese, anche grazie alla partnership con due attori di grande storicità e competenza come Compral e Coalvi” conclude Bocca.

Le ragioni dell’ingresso in Fassoneria di Coalvi sono spiegate da Giorgio Marega, direttore del consorzio: “Coalvi ha come obiettivo la valorizzazione dei bovini di Razza Piemontese. L’immagine di qualità che si vuole trasmettere con questi ristoranti è assolutamente in linea con le nostre azioni”. “I dati - continua Marega - ci dicono che i consumi della carne si spostano fuori casa e quindi per noi appare strategico approcciarci a un’esperienza importante nel comparto della ristorazione”.

“E’ un passaggio fondamentale, che va nella direzione di strutturare sempre meglio e in modo più efficiente la proposta di Fassoneria” è l’analisi di Bartolomeo Bovetti, direttore di Compral. “Coalvi è un marchio prestigioso, emblema della Razza Piemontese e sinonimo di professionalità: il loro ingresso darà una forte spinta per raggiungere nuovi obiettivi” promette Bovetti. E chissà che tra questi obiettivi non vi sia la conquista del mercato estero. “E’ un’ipotesi” ammette Bocca. “Ma la nostra carne è sempre fresca, quindi ci rivolgeremo solo ed esclusivamente ai paesi limitrofi”.

Di certo l’accordo che ratifica la sinergia tra Coalvi e Compral per la promozione della carne piemontese, sancisce ancora una volta l’esigenza delle realtà produttive locali di fare rete tra loro. Qualità, competenza e una filiera corta e garantita: la Fassoneria, con la propria ricetta di successo, festeggia l’ennesimo grande cambiamento volto a rafforzare un progetto virtuoso e made in Piemonte.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium